Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ballarò, aggredito e derubato 18enne straniero
Ex tutrice: «Saranno fieri di ciò che hanno fatto»

La denuncia parte dalla donna che per quasi un anno si è occupata volontariamente del ragazzo. «Chissà quante situazioni ci sono e non emergono. Molti ragazzi non parlano e non denunciano per paura». Come in questo caso: il giovane dopo le percosse è svenuto e non ricorda tutto nitidamente, e non ha sporto denuncia

Silvia Buffa

Calci, pugni e nemmeno un euro nel portafoglio. Oltre alle ferite, il 18enne straniero originario del Bangladesh aggredito due notti fa in via Porta di Castro è stato anche derubato di tutti i soldi che aveva con sé. A denunciare pubblicamente l’accaduto è Manuela Casamento, che è stata tutrice volontaria del ragazzo, il suo primo minore migrante non accompagnato, fino a che lui non ha raggiunto la maggiore età a gennaio. Lei è stata il suo punto di riferimento e colei soprattutto che lo ha accompagnato nel complesso percorso verso l’età adulta e l’autonomia. «Cinque palermitani si sono accaniti contro di lui, picchiandolo e rubandogli anche i soldi, che si è guadagnato lavorando per tutta l’estate». Qualche ora prima, nel pomeriggio, nello stesso quartiere la stessa identica sorte era toccata a un altro migrante di origini bengalesi. Stesso copione anche quattro mesi fa: siamo ancora a Ballarò e ad essere preso di mira è un ragazzino della Costa D’Avorio, che per il trauma non ha parlato di quanto subito per giorni.

«Chissà quante situazioni ci sono e non emergono - non può non domandarselo, la tutrice -. Chi compie questi gesti terribili deve essere punito, nessuno può aggredire senza motivo e girare liberamente, come se niente fosse e magari essere "fiero" dell'aggressione che ha compiuto». Sono toni preoccupati, i suoi. Anche perché il ragazzo, sotto shock a causa di quello che gli è accaduto, non ricorda molti dettagli dell’aggressione e non ha ancora presentato una denuncia formale. «Non ricorda niente perché è svenuto, ha sbattuto la testa e ha l'occhio destro pieno di sangue e vede male». Intanto, a prendersi cura di lui sono i volontari dello Sprar in cui è ospite: «Ha vicino gli operatori della comunità, ma ovviamente lo sto seguendo anche io, sono stata suo tutore per quasi un anno e abbiamo un buon rapporto».

Ma quanto accaduto al 18enne del Bangladesh è solo uno dei tanti episodi che accadono, paradossalmente, proprio in quel quartiere di Palermo che più di tutti sta lavorando - ottenendo anche ottimi risultati - per instaurare un clima di vera e propria integrazione. Quasi come se fosse un quartiere, Ballarò, in conflitto fra due identità in contrasto, da un lato c’è chi accoglie e integra - la maggior parte -, dall’altro - parentesi eccezionali, che però esistono - chi si oppongono con la violenza a quanto di buono costruito finora. «Questo è il clima nel quale ci troviamo e sarà sempre peggio se non facciamo resistenza! Spesso molti ragazzi non parlano e non denunciano per paura».

Un po’ la stessa denuncia cui hanno voluto dar voce Emma Bonino e Carla Taibi realizzando un dossier che raccoglie e documenta tutte le aggressioni a sfondo razzista contro i migranti avvenute in Italia da giugno ad oggi. Un lavoro faticoso, che non aspira a dare contezza di tutti gli episodi effettivamente accaduti, ma che contribuisce a restituire «la misura della caccia allo straniero» dalla quale persino Palermo non è immune. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×