Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, Ignazio Arcoleo presenta la sfida col Cosenza
«Rosa hanno uno squadrone, vorrei una bella goleada»

L’ex tecnico rosanero ha presentato a MeridioNews la gara tra siciliani e calabresi: «Bisognerà stare attenti al loro entusiasmo, vorranno fare la partita dell’anno». Sulle ambizioni di vittoria del campionato: «Stellone ha a disposizione uno squadrone. Per tanti potrebbe essere l’anno della consacrazione»

Luca Di Noto

«Se devo scegliere un pronostico dico 1 fisso. E mi auguro possa essere una goleada, in modo da creare entusiasmo tra i giocatori e anche tra i tifosi». Non ha dubbi l’ex tecnico del Palermo, Ignazio Arcoleo, a poche ore dalla sfida che vedrà i rosa ospitare al Barbera il Cosenza in quello che è stato uno dei grandi classici della serie B soprattutto degli anni ’90. Basti pensare che la sfida tra rosanero e rossoblu manca dal 2002/03 con le due squadre che si sono affrontate alle pendici di Monte Pellegrino in 13 occasioni con sette successi siciliani, cinque pareggi e una sola affermazione calabrese. «Si affrontano una neopromossa – spiega ancora Arcoleo a MeridioNews – e una pretendente alla vittoria del campionato. Per questo dovrebbe essere una partita facile per il Palermo, ma in realtà nasconde delle insidie perché i calabresi hanno grande entusiasmo. Inoltre tutte le squadre quando affrontano il Palermo al Barbera cercano di giocare la partita dell’anno».

«Il Palermo – continua l’ex giocatore e tecnico rosanero – dovrà stare attento alle motivazioni dell’avversario. Lo spirito di sacrificio è la cosa più bella che si è vista finora». Da quando però è arrivato Stellone sulla panchina siciliana, i rosa hanno conquistato dieci punti in quattro gare, frutto di tre vittorie e un pareggio: «I risultati con Stellone finora sono stati ottimi. Credo che il segreto della squadra sia il fatto che i giocatori rimasti in rosa anche dall’anno scorso costituiscano un valore aggiunto. Tutti sono motivati dalla voglia di raggiungere la serie A e a mio avviso questo organico è pronto per il salto di categoria». Che i risultati siano ottimi lo conferma anche il fatto che il gruppo sembra essere compatto al di là del turnover che il tecnico romano sta operando ultimamente: «C’è una bella corsa alla maglia, tutti vogliono giocare e ben figurare. Questo dà entusiasmo e denota grande voglia di fare e di collaborare con il mister».

Arcoleo indica poi due squadre che secondo lui finora hanno superato le aspettative: «Il Cittadella si conferma la sorpresa del campionato, ma anche la Salernitana sta venendo su bene. Per quel che riguarda le delusioni, invece, bisognerà aspettare ancora un po’ perché le squadre si stanno assestando». Al di là delle sorprese, però, per l’ex tecnico rosanero la squadra siciliana resta una delle più serie candidate per la promozione diretta: «Il Palermo ha uno squadrone se andiamo a guardare la categoria. Ciononostante bisognerà stare attenti a gennaio in fase di mercato, perché altre squadre che hanno obiettivi importanti potrebbero rinforzarsi». E a fare la differenza ultimamente è un po’ tutto il reparto offensivo che sta trovando una certa continuità con tutti i suoi elementi: «Non è il solo Nestorovski il valore aggiunto del Palermo, ma un po’ tutti gli attaccanti. Non bisogna infatti dimenticare anche ciò che stanno facendo i vari Puscas, Moreo, Trajkovski, Falletti. Tutti gli attaccanti – conclude infine Arcoleo – hanno grande ambizione e questo potrebbe essere l’anno della consacrazione per tutti».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×