Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Festa della Musica, M5s: «Città senza strutture adeguate per grandi eventi»

Redazione

«In una città come Palermo, dove insistono quasi un milione di persone e che dovrebbe essere il centro nevralgico della Sicilia occidentale la massima capienza che si riesce a raggiungere per gli eventi musicali è di poco meno di 2 mila spettatori d'estate (Teatro di Verdura) e 1.380 spettatori d'inverno (Teatro Massimo): numeri assolutamente ridicoli. Vi è la possibilità di utilizzare il complesso monumentale del Castello a Mare per ospitare un maggiore numero di spettatori, ma di fatto questo non nasce come luogo per spettacoli e non è attrezzato come area concertistica». A dirlo è Viviana Lo Monaco, consigliere del M5s al Consiglio comunale di Palermo, in occasione della Festa della Musica.

«È mortificante - prosegue - apprendere che, in Sicilia, i grandi eventi concertistici, ad oggi, sono organizzati solo nella parte orientale dell'isola: Messina (San Filippo), Taormina (Teatro Antico) e Acireale (PalaTupparello, che può ospitare oltre 6 mila spettatori). Non pretendiamo certo, in tempi brevi, la costruzione di nuove arene o auditorium, in quanto conosciamo bene le attuali difficoltà economiche del Comune - aggiunge - ma riteniamo che in una visione di medio e lungo termine si sarebbe potuto nel tempo agire in modo diverso, dotando la città di luoghi e strutture adeguate».

«Sembra che qualcosa si stia muovendo al Velodromo, che finalmente, a seguito di diversi interventi di restyling, il 28 luglio tornerà ad ospitare un cantante: Coez. Ci chiediamo quando ci si adopererà per rendere di nuovo pienamente attivo il Palasport di Fondo Patti e ci chiediamo se una città come Palermo non possa seguire i modelli organizzativi dell'Olimpico di Roma o di San Siro a Milano per tornare a disporre dello stadio 'Renzo Barbera' per ospitare i grandi eventi senza danneggiare il manto di gioco utile per disputare le partite del Palermo Calcio».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×