Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

San Cataldo, la baia dove convivono bellezza e liquami
«Più di 40 anni di saccheggio ambientale ininterrotto»

Contesa tra i Comuni di Terrasini, Trappeto, Giardinello e Montelepre, è una spiaggia dalle potenzialità paesaggistiche enormi. Ma anni di sversamenti illeciti hanno trasformato il volto della «gemella dello Zingaro». Il 22 giugno indetta una bonifica straordinaria

Silvia Buffa

Foto di: silvia buffa

Foto di: silvia buffa

Il nostro modo di valorizzare le bellezze paesaggistiche che la natura ci offre? Sporcarle. Nel Palermitano sembra difficilissimo trovare una lingua di costa che non sia stata in qualche modo contaminata dal nostro passaggio. In alcuni casi si tratta di posti che, nonostante tutte le controindicazioni possibili, frequentiamo ugualmente, come la spiaggia di Acqua dei Corsari, la Mondello mancata della Costa Sud. Altre, invece, per ragioni diverse, sono andate incontro a destini differenti e versano oggi in uno stato a metà strada fra l’incontaminato e l’abbandono. Come la spiaggia di San Cataldo, ad esempio. Chilometri deserti di sassolini e un mare cristallino, su cui si affaccia la statale 113, la Settentrionale sicula, tra le più importanti della Sicilia. Una bellezza, però, che di intatto ha ben poco. È una bellezza contaminata, infatti, dai rifiuti, dalla plastica ai liquami alle carcasse di animali. Che in alcuni casi ha lasciato qualche bagnante di passaggio, in altri - ed è la circostanza più preoccupante - è stato il mare, con le sue mareggiate, a farli emergere portandoli fin oltre la riva, dove oggi risplendono sotto il sole di giugno, allineati quasi fosse stato qualcuno a sistemarli con cura. Un fenomeno che non è una novità di quest’anno, anzi.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.