Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Monreale, le minacce alla segretaria del Comune
«Se non te ne vai tu, ti faremo uscire in una cascia»

Il messaggio è stato recapitato all'ufficio protocollo. Destinataria è la dottoressa Domenica Ficano, che ha denunciato l'accaduto ai carabinieri. Secondo alcuni il motivo dell'intimidazione potrebbe essere la recente assegnazione di alcuni beni confiscati alle associazioni cittadine

Gaetano Ferraro

«Se non te ne vai tu, ti faremo uscire dentro una cascia». Un chiaro messaggio in stile mafioso, una minaccia inquietante, accompagnata da due proiettili. È il contento di una busta recapitata all’ufficio protocollo del Comune di Monreale. Destinataria è la segretaria generale Domenica Ficano. La missiva arriva proprio nel giorno in cui nella città normanna si ricorda l’assassinio del capitano dei carabinieri Emanuele Basile, ucciso dalla mafia durante la notte tra il 3 e il 4 maggio 1980.

Domenica Ficano, originaria di Bagheria, è stata posta al vertice della macchina amministrativa comunale dal sindaco di Monreale Piero Capizzi nell’ottobre 2014. La donna, dopo aver ricevuto la lettera intimidatoria, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri della stazione di Monreale che hanno aperto un fascicolo d’indagine. Sarà comunque difficile per gli inquirenti risalire al movente della lettera, il segretario, infatti, approva al Comune solo atti dovuti, conseguenti a delibere già decise dall'amministrazione comunale. Secondo il sindaco monrealese una possibile pista da seguire potrebbe essere quella relativa all'assegnazione dei beni confiscati alla mafia a delle associazioni. Il documento che assegna gli immobili confiscati porta la firma del segretario generale e risale al mese scorso.

A Monreale intanto è scattata la gara di solidarietà da parte delle istituzioni e della politica locale. Subito dopo aver appreso dell’arrivo della lettera, il sindaco ha convocato con urgenza la squadra assessoriale, chiedendo al presidente del consiglio comunale la convocazione di una seduta straordinaria di consiglio comunale. «Condanniamo fortemente questo grave atto intimidatorio - ha dichiarato il primo cittadino – e, oltre ad esprimere sostegno, valuteremo tutte le iniziative da intraprendere a tutela sia del segretario generale, sia del nostro ente». Vicinanza alla segretaria hanno espresso anche diversi consiglieri comunali monrealesi

Di «atto deprecabile e da condannare senza riserve», parlano Giuseppe Guzzo, Antonella Giuliano e Angelo Venturella del gruppo consiliare di Forza Italia. Per Ignazio Davì del Partito Democratico si tratta di un «ignobile gesto». Per Giuseppe La Corte, quello subito dalla Ficano è uno di quegli «atti che hanno lo scopo di impaurire chi svolge il proprio lavoro con lealtà, efficienza e all'insegna della legalità». «L'episodio è di certo grave ed inquietante - dichiara il segretario aziendale CISL Funzione Pubblica del Comune di Monreale -. Si tratta di una iniziativa di chi sa muoversi e agire soltanto da vigliacco. Sia a titolo personale che a nome dell'organizzazione sindacale che rappresento, intendo pubblicamente esprimere alla dottoressa Ficano la più convinta, ferma e incondizionata solidarietà».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×