Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ficus abbattuto, stasera flash mob al Foro Italico 
«È il simbolo del massacro del verde a Palermo»

Una mobilitazione spontanea è prevista stasera dove numerose organizzazioni civiche ribadiranno il proprio no a un abbattimento che secondo i promotori è stato compiuto in maniera affrettata: «Gli alberi si possono puntellare, fasciare, ci sono tanti passaggi intermedi». Per il Comune si è trattato invece di un problema  di sicurezza

Stefania Brusca

Un flash mob spontaneo stasera alle venti al Foro Italico organizzato da Sos emergenza alberi a Palermo «per salutare il maestoso Ficus Elastica che da anni e anni regalava generoso, con le sue maestose fronde, ombra, riparo, ossigeno, bellezza gratuiti alla città». Così si legge sulla pagina Facebook dedicata all'evento Addio caro amico albero, dopo che il 9 marzo l'arbusto è stato abbattuto «affrettatamente e con inaudita violenza - si legge ancora nella pagina -  cittadine e cittadini spontaneamente si uniscono per porgergli, vittima innocente di un sistema totalmente inefficiente e sbagliato, l'estremo saluto». L'appello lanciato sul social network sta diventando virale. Per il Comune però non c'erano opzioni possibili perché dal ficus si erano staccati dei grossi rami e dopo una verifica da parte dei tecnici era risultato in imminente pericolo di crollo. Il dirigente dell'Area Verde aveva scritto quindi alla Sovrintendenza per i Beni Culturali per concordare quale specie mettere a dimora nei prossimi giorni. In quell'occasione il sindaco Orlando aveva espresso «plauso per la tempestività» dell'intervento e aggiunto che «pur nel dispiacere che l'abbattimento di un albero comporta, questa azione ha permesso di prevenire che si ripetessero tragedie ed incidenti come quelli accaduti nel 2009 e nel 2013 proprio al Foro Italico».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×