Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Elezioni, a Palermo slitta l'apertura dei seggi
Schede arrivate in ritardo, proteste tra i votanti

A causa di un errore nella perimetrazione è stato necessario ristampare i tagliandi elettorali per due collegi. Sono duecento i seggi interessati. La Prefettura rassicura, ma è polemica tra i cittadini che hanno trovato le porte degli istituti chiuse

Redazione

La giornata elettorale inizia sull'onda della confusione a Palermo, dove alcuni seggi sono rimasti chiusi anche a due ore dall'inizio delle operazioni di voto. Il disagio, a quanto pare, è da imputarsi alla distribuzione delle nuove schede elettorali, arrivate in ritardo a causa di un errore che ne ha richiesto la ristampa e di conseguenza facendo slittare le operazioni di timbratura da parte dei presidenti di seggio. 

«Le schede elettorali ristampate nella notte a Palermo a causa di un errore nella perimetrazione dei collegi Palermo 1 e Palermo 2 sono state distribuite in tutte le 200 sezioni interessate». Ha rassicurato la Prefettura, dopo un riscontro effettuato con il Comune. Tanti i seggi colpiti dai ritardi: dall'istituto comprensivo Uditore Setti Carraro alla scuola Ignazio Buttitta di via Cimabue. Nella Karol Wojtyla di via dell'Arsenale, le attese si sono protratte per oltre due ore. Disguidi anche all'Alberico Gentili, in via Francesco Lo Jacono, dove un presidente di seggio ha chiamato i carabinieri.

«Non ci fanno votare - dice un elettore in attesa - Dicono che si stanno riunendo i presidenti dei seggi. Ma mi sembra una procedura anomala. Nessuno ci ha informato che non c'erano le schede». Gli fa eco un altro cittadino: «È scandaloso che a quasi due ore dall'apertura delle sezioni elettorali in tutta Italia, a Palermo vi siano alcune persone ancora fuori dai seggi».

Attorno alle dieci è stato possibile votare regolarmente in tutti i seggi cittadini, anche se non sono mancate le polemiche da parte degli esponenti delle varie forze politiche e degli elettori, bloccati in lunghe code create dai ritardi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×