Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Diffida al Comune sull'abbattimento di mille alberi
«Da anni potature selvagge, cittadini inascoltati» 

Sono 12 i comitati e le associazioni cittadine che si schierano contro le politiche sul verde da parte della giunta Orlando. «Chiediamo che venga accertato lo stato di salute degli arbusti e di indicare le alternative» dice Fabio Alfano, del Comitato Bene Collettivo. Per  Moncada, dell'associazione Comitati Civici, «si tratta di delitti programmati»

Andrea Turco

«Si tratta di delitti programmati. Per ogni albero che si taglia se ne dovrebbero piantumare cinque, e invece il Comune di Palermo continua a perseverare con la logica dello sterminio del verde». La denuncia di Giovanni Moncada, presidente dell'associazione Comitati Civici, arriva dalla sede del Comitato Bene Collettivo, in via Pirandello. Sono in tutto 12 i comitati e le associazioni cittadine che questa mattina hanno presentato una diffida al Comune sul presunto abbattimento di oltre mille alberi su suoli pubblici, che l'amministrazione ha indicato di dover effettuare perché ritenuti pericolosi. A dire il vero non ci sono atti pubblici specifici sulla misura, ma i colloqui e i pareri dei tecnici del settore verde, nonché i numeri indicati dalle ditte che a breve dovranno effettuare le operazioni. 

«La cifra di mille alberi da abbattere - spiega l'architetto Fabio Alfano, del Comitato Bene Collettivo - risulta soltanto dall'esame di una minima parte dell'intero patrimonio del verde urbano. Quando il Comune scoprirà che gli alberi in città sono 70mila, quanti altri ce ne saranno ancora da eliminare? È da anni che ci occupiamo del problema. Abbiamo visto parecchie anomalie (ad esempio Foro Italicozona Uditore), assistiamo a potature selvagge che sono dei veri e propri abbattimenti. Su questo nuovo rischio è vero che finora non sono state indicate le zone, ma noi denunciamo un andazzo che va avanti da tempo. Chiediamo che venga accertato lo stato di salute degli alberi che si dovranno abbattere, chiediamo di indicare le alternative. Spesso la Soprintendenza non sa neanche come si muove il Comune». 

Ad aumentare la rabbia dei cittadini è il fatto che a giugno partirà la Biennale d'arte Manifesta, dal titolo Il giardino planetario, che fa riferimento a principi, logiche e comportamenti fondati sulla piena consapevolezza e cura della natura, soprattutto all'interno di un contesto urbano. Tutti elementi che, secondo gli autori della diffida, non appartengono all'amministrazione palermitana. Per l'ingegnere informatico Maurizio Orlando «il Comune non risponde alle richieste dei cittadini. Gli alberi dovrebbero censiti, sarebbe facile fare un inventario grafico e georeferenziato, anche perché le professionalità all'interno degli uffici ci sono».

Moncada aggiunge che «basta guardare come trattano il Parco della Favorita: solo parole al vento, niente di concreto, mentre 400 ettari di verde continuano a essere assediati dall'ailanto. Noi però li marchiamo stretti». Mentre Giovanni Cumbo della Lipu sottolinea anche un altro rischio connaturato alla scomparsa degli alberi, vale a dire quello dei «190 tipi di uccelli che in città nidificano soprattutto nei parchi pubblici; tra i loro posti preferiti c'erano ad esempio anche i ficus abbattuti a piazza Castelnuovo nel 2015». 

La redazione di Meridionews ha provato a contattare per una replica l'assessore al Verde Sergio Marino, finora senza esito. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email