Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Monachelli-Lucchese, respinta richiesta cautelare
«Nessun pericolo di fuga o di inquinamento prove»

Così ha deciso la Corte d’Assise d’appello per l’uomo condannato in secondo grado il 26 settembre per il duplice omicidio del fratello Filippo e della cognata Elena Lucchese. Il legale: «Non esistono da parte sua contatti con la criminalità organizzata e gli elementi raccolti sono ormai più che cristallizzati»

Silvia Buffa

Nessun pericolo di fuga né di inquinamento probatorio. È sulla base di queste ragioni che la Corte d’Assise d’appello di Palermo ha deciso che Natale Romano Monachellirecentemente condannato a 24 anni per il duplice omicidio del fratello Filippo e della cognata Elena Lucchese, aspetterà la pronuncia della Cassazione, alla quale i legali difensori faranno ricorso da uomo libero. È stata respinta infatti la richiesta di misura cautelare avanzata dal procuratore generale Giuseppe Fici

«Lui si è creato una nuova vita e una nuova famiglia nel rispetto della legalità, con un lavoro» chiarisce l’avvocato Salvatore Pirrone, che rappresenta Romano Monachelli insieme al collega Angelo Barone«Prima aveva un ristorante, chiuso in seguito alla prima detenzione, poi ha iniziato a fare il tassista. Non esistono nemmeno quei contatti con la criminalità organizzata radicata e di alto livello come sostenuto dal procuratore generale. Se li avesse avuti, i giudici non gli avrebbero certo riconosciuto le attenuanti generiche, come invece è stato».

Motivi, questi, ai quali si aggiunge anche il notevole lasso di tempo trascorso dal delitto, avvenuto nel novembre del 1994. «Come si fa ad inquinare eventuali prove dopo il quarto grado di giudizio?», insiste l’avvocato Pirrone. Quello appena concluso con la sentenza di condanna del 26 settembre, infatti, è stato il secondo grado di giudizio di appello. Una vicenda giudiziaria, quella di Romano Monachelli, che si trascina dai primi anni Duemila: la corte di primo grado lo assolve per l’impossibilità di usare contro di lui le originarie accuse della compagna svedese, ritrattate in fase predibattimentale. Sorpresa in secondo grado, però, dove i giudici lo condannano a 24 anni, sentenza poi annullata dalla Cassazione, che ha rispedito il fascicolo del caso a una nuova sezione della corte d’Assise d’appello.

«Le prove ormai sono più che cristallizzate, non si possono inquinare - continua l’avvocato Pirrone - Riteniamo che il rigetto della custodia cautelare sia giusta e corretta. Ingiusta invece, secondo noi, la condanna, avvenuta a seguito di un processo indiziario dove non c’era nessuna prova certa a sostegno della responsabilità di Romano Monachelli. Appena sarà depositata la motivazione, impugneremo la sentenza». Attesa che l’uomo attenderà in Svezia, dove si è trasferito a pochi mesi dal duplice delitto, portando con sé il figlio della coppia uccisa, cresciuto come proprio. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews