Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo-Agrigento, completamento salta dal Def
«La fretta ha fatto fare alla gatta i gattini ciechi»

I lavori non sono stati inseriti nell'allegato Connettere l'Italia. I sindacati: «Reinserirla, è un'opera strategica. Sarà presto programmata un'iniziativa dei lavoratori che hanno in corso la realizzazione della tratta Bolognetta-Lercara, finanziata nel 2001 nell'ambito della Legge obiettivo»

Manlio Melluso

«La fretta ha fatto fare alla gatta i gattini ciechi. È ormai evidente che serve un nuovo piano della viabilità regionale». Paolo D'Anca, della Filca Cisl, commenta così la notizia della cancellazione del completamento della strada statale Palermo Agrigento dall'allegato al Def, il Documento di programmazione economica e finanziaria del governo nazionale. Nello specifico, i lavori nella strada di collegamento dei comuni siciliani erano precedentemente previsti dalla legge obiettivo. Nell'allegato 'Connettere l'Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture', che individuava 119 opere strategiche per il Paese, invece, sono spariti.

Le reazioni dei sindacati alla notizia non si sono fatte attendere: «Chiediamo che nella riprogrammazione delle opere venga inserito il finanziamento per completare lo scorrimento veloce da Palermo a Agrigento nei due tratti Palermo-Bolognetta e Lercara-Agrigento. C'è tempo fino a giugno», si legge in una nota diffusa dalle sigle dei lavoratori delle costruzioni, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil Palermo. Grande preoccupazione, insomma, si è diffusa tra le organizzazioni di categoria nell'apprendere che nel Def del governo, approvato durante il mese in corso, al momento manca questa opera ritenuta «strategica» per lo sviluppo del comprensorio e per il collegamento tra Palermo e Agrigento. Lo scorso 18 marzo si era svolta un'assemblea a Campofelice di Fitalia per discutere delle strade primarie e secondarie. All'incontro avevano partecipato i sindaci del comuni della zona, e in quell'occasione avevano chiesto all'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pistorio, di essere ricevuti, allo scopo di chiedere interventi per le strade dissestate e, appunto, il completamento della Palermo Agrigento. L'assessore si era impegnato a convocare la riunione subito dopo le feste di Pasqua, come si legge ancora nella nota diffusa dalle organizzazioni sindacali: «Ribadiamo la richiesta a Pistorio – dichiarano Ignazio Baudo per la Feneal, Paolo D'Anca per la Filca e Francesco Piastra per la Fillea - e sarà presto programmata anche un'iniziativa dei lavoratori che hanno in corso la realizzazione della tratta Bolognetta-Lercara, sulla Palermo-Agrigento, finanziata nel 2001 nell'ambito della Legge obiettivo». E i sindacati indicano la via da percorrere: ad aprile 2016, con l'emanazione del nuovo codice degli appalti, è stata soppressa la legge obiettivo ed è stato introdotto un nuovo strumento di programmazione triennale delle opere, il documento pluriennale di programmazione. «Chiediamo che in questo documento pluriennale, che è l'allegato specifico al Def - scrivono i tre segretari - e che sarà definito entro giugno 2017, venga reinserita la Palermo-Agrigento. Se non venisse inserita e finanziata questa opera, e predisposti i progetti esecutivi, l'ammodernamento della Palermo Agrigento resterebbe un'opera incompleta, monca».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×