Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ballarò, tolta la vernice dai cartelli vandalizzati
«I media alimentano intolleranza verso migranti»

L’allarme era stato lanciato solo ieri, ma questa mattina i volontari di Sos Ballarò si sono subito messi all’opera per ripulire le targhe. Sul posto anche l’architetto Salamone del Comune per seguire le iniziative. Si resta in attesa di organizzare un evento pubblico per dialogare col quartiere e isolare l’episodio

Silvia Buffa

Foto di: Retake Palermo

Foto di: Retake Palermo

«Stiamo ripulendo le insegne vandalizzate. Era giusto ripristinare subito le scritte in attesa di organizzare con il quartiere un evento per fare sentire la voce dell'accoglienza che caratterizza Ballarò, nonostante i tanti problemi». A scriverlo sono i volontari di Sos Ballarò sulla pagina Facebook dell’associazione. Solo ieri era stato lanciato l’allarme per le traduzioni in arabo ed ebraico cancellate con la vernice dai cartelli di piazza SS 40 Martiri, a pochi metri da uno dei centri di accoglienza per migranti più attivo sul territorio. «Aspettiamo che finisca in giornata il direttivo del centro Astalli: appena sapremo come vogliono comportarsi, noi ci accoderemo», spiega a MeridioNews Massimo Castiglia di Sos Ballarò. «Vogliamo che siano proprio loro a proporre per primi un’iniziativa».

«Stamattina, inoltre, il Comune era con noi». A venire a vedere da vicino infatti le condizioni delle targhe vandalizzate è stato il dirigente della toponomastica, l’architetto Michelangelo Salamone: «Aspettava di capire come muoverci insieme», precisa Castiglia. L’idea sarebbe quella di organizzare un’iniziativa pubblica per prendere le distanze dall’episodio, isolandolo. «Vorremmo porlo come fatto anacronistico - prosegue - Non solo l’atto vandalico in sé, ma anche questi deficienti che lo hanno compiuto, andando contro la storia di questa città». Intanto, il sindaco Leoluca Orlando ha fatto sapere che presto verranno collocate delle targhe nuove.

«Noi di Sos Ballarò abbiamo sentito stamattina un minimo di astio di una parte del quartiere, che lamentava le condizioni di degrado e di abbandono della zona - torna a dire Castiglia - Quindi è chiaro che qui c’è bisogno di una mediazione». L’iniziativa che vorrebbero intraprendere i volontari, infatti, non vuole essere una condanna nei confronti del quartiere e dei suoi abitanti, ma si pone piuttosto l’obiettivo di servire da monito e di innescare il meccanismo per cui quanto accaduto non si ripeta più. «Se ci sono dei problemi, se ne discuterà tutti insieme - dice - In molti, purtroppo, si lasciano influenzare da una stampa che alimenta l’intolleranza e che di fatto massacra i migranti. C’è un forte odio che arriva da una certa campagna mediatica, è lampante», denuncia il volontario, «questo non va bene».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email