Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Dal Foro Italico all'Uditore, «un massacro di alberi»
Marino replica ai cittadini: «Priorità alla sicurezza»

Il Comitato per il bene collettivo cerca risposte a quello che sembra un «taglio indiscriminato» di arbusti in diverse zone della città. E denuncia l'assenza di interlocuzione con l'amministrazione. Ma l’assessore al Verde rilancia: «Perché nessuno si indigna quando facciamo cose buone e gli incivili le distruggono?»

Silvia Buffa

«Ci domandiamo se è in corso una reale, virtuosa azione amministrativa nei confronti del verde urbano oppure una superficiale e poco competente azione propagandistica ai fini elettorali e ai danni della cittadinanza». Nessun giro di parole sul post apparso sabato nella pagina Facebook del Comitato per il bene collettivo, un libero coordinamento apartitico di cittadini volto a sensibilizzare, vigilare e proporre alternative sui beni pubblici della città. Cuore della polemica è quello che è stato più volte definito «massacro di alberi», cioè il taglio apparentemente selvaggio di arbusti di grandi dimensioni in varie zone della città. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello avvenuto in zona Foro Italico, uno dei tanti casi. A precederlo quello in zona Uditore, nella via adiacente al parco: «Qualche settimana fa hanno forato tutti gli alberi, si presuppone che la motivazione fosse che le radici potevano sollevare i marciapiedi - racconta l’architetto Fabio Alfano del Comitato cittadino - è vero che c’erano dei marciapiedi sollevati ma la cosa strana è che hanno lasciato le radici sotto, quindi il problema non l’hanno risolto».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×