Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Carini, raccolta rifiuti a rilento
Il sindaco attacca la Regione

L’amministrazione comunale sta lavorando per ripristinare il regolare servzio di raccolta ma l’impresa sembra più complicata del previsto. Il primo cittadino non risparmia bordate a Crocetta e ai carinesi indisciplinati

Marco Tranchina

A Carini la raccolta dei rifiuti procede a singhiozzi e si alternano periodi in cui avviene giornalmente, a fasi di stallo come quella che si sta verificando negli ultimi giorni. I cassonetti sono strapieni e l’immondizia occupa gran parte del manto stradale, impedendo il regolare traffico dei veicoli. L’amministrazione comunale sta lavorando per ripristinare il regolare servizio di raccolta ma l’impresa sembra più complicata del previsto, e il sindaco non risparmia bordate alla Regione: «Avremmo voluto dare una bella ripulita al territorio - dice il sindaco Giovì Monteleone -, ma le discariche per quattro giorni sono state chiuse e il presidente della Regione solo l’8 giugno ci ha indicato di conferire i rifiuti vicino Catania». 

Il primo cittadino, infatti, spiega che l’ordinanza di Rosario Crocetta impone al Comune di conferire solo sessanta tonnellate di rifiuti al giorno. Ma non è tutto: «La Regione ha dimezzato il quantitativo di rifiuti consentito fino a adesso e ha raddoppiato la distanza del viaggio dell’immondizia e i costi di conferimento: praticamente non potremo neanche conferire il quantitativo d’immondizia che giornalmente si deposita». Il primo cittadino, quindi, rispetto a una emergenza igienico-sanitaria che potrebbe aggravarsi, non lesina critiche all’indirizzo della Regione definendo «una genialata l’idea di raddoppiare i costi ad un Comune in gravi difficoltà economiche e trascinato nel vortice del dissesto finanziario proprio dal carrozzone clientelare, sfasciato e impunito dell'Ato».

Monteleone, però, non punta il dito soltanto contro la Regione e i suoi Ambiti Territoriali Ottimali (Aro) ma anche contro i suoi concittadini. Con l’ordinanza dell'agosto 2015, pochi giorni dopo il suo insediamento, sta imponendo di conferire i rifiuti solo dalle 20.00 alle 7.30 del giorno dopo (esclusi i prefestivi in cui non si può depositare). Questa, però, molto spesso viene trasgredita dai carinesi, ma anche da alcuni furbetti dei paesi limitrofi che scaricano i loro rifiuti nella frazione di Villagrazia di Carini. L’installazione delle telecamere nei luoghi del conferimento urbano ha permesso l’individuazione dei trasgressori e sono scattate le prime multe. Al riguardo, il sindaco ha affermato che «più di cinquecento multe sono state elevate solo nel 2016 per chi non ha osservato le ordinanze sindacali sui conferimenti rifiuti e denunciato penalmente per chi è stato trovato a bruciare i rifiuti».

A complicare il quadro, l’elevato numero di cittadini che non pagano la tassa sui rifiuti: «Eppure la nostra amministrazione ha diminuito i costi, e quindi, la tassa dell’immondizia del 20%, dimostrando sin dall'inizio del nostro mandato di fornire un servizio migliore, ma molti cittadini, nonostante questo segnale, continuano a non pagare lo stesso». Poi aggiunge: «Il paradosso è che molti, non tutti, che si lamentano e pubblicano foto di degrado nella piazza virtuale di Facebook - conclude - sono incalliti evasori fiscali». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews