Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Da Torino in bici contro il cancro infantile
È giunto al traguardo il ciclista volontario

È terminato a Palermo il giro d'Italia per beneficenza compiuto da Lorenzo Spanò. Oltre tremila chilometri per unire in un abbraccio solidale le famiglie dei bambini malati oncologici: «Mia moglie e i miei figli sono i miei primi tifosi. Ora torno da loro, portando nel cuore tante sensazioni e tanti racconti»

Massimo Gucciardo

Mentre un messinese conquista la maglia rosa a Torino, un torinese d’adozione (ma di origini siciliane) conclude con successo a Palermo le sue fatiche ciclistiche. Stiamo parlando di Lorenzo Spanò, un volontario dell’Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, che lo scorso 15 maggio ha intrapreso – per la seconda volta – l’iniziativa “Pedalando per non dimenticare”, un viaggio di 3.400 chilometri su due ruote attraverso l’Italia, da Nord (Torino) a Sud (Palermo) per incontrare famiglie di bambini malati e istituzioni, al fine di portare il suo messaggio di vicinanza, solidarietà e speranza.

Accompagnato fino a Reggio Calabria da papà Lamberto Pozzati, anche lui testimone in prima persona di come un tumore possa cambiare la vita di un ragazzo e dei suoi affetti più cari, Spanò nei giorni scorsi ha attraversato lo Stretto ed è stato accolto a Catania da 4 cicliste dell’associazione NonSoloSterrato che lo hanno accompagnato a Calascibetta. Altri tre componenti lo hanno poi “scortato” in bicicletta nella tappa da Mussomeli a Bagheria, in compagnia di alcuni esponenti del gruppo di sommozzatori “Apnea Palermo A.S.D.”.

Come in ogni tappa, anche a Palermo il ciclista-volontario ha diffuso il suo messaggio di forza e volontà di non farsi abbattere dalle sfide della malattia, spendendosi in un articolato calendario d’incontri. Tra questi alcune tappe istituzionali, come il passaggio sotto l’albero Falcone in via Notarbartolo e a Palazzo delle Aquile dal vicesindaco Emilio Arcuri, ma anche la consegna di riconoscimenti dalla Asp di Agrigento e da Giovanni D’Aiuto, presidente provinciale dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, non tralasciando comunque appuntamenti tecnici tra i quali quelli all’interno del Policlinico col direttore della Scuola di Specializzazione in Ematologia Sergio Mario Siragusa e col direttore dell’unità di Oncologia Medica Antonio Russo, e all’ospedale Cervello con il direttore dell’Ematologia Aurelio Maggio e il presidente della Fondazione Cutino, Giuseppe Cutino. Spanò ha pure trovato un ritaglio di tempo per salutare gli studenti della facoltà di Scienze motorie e anche il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Giampietro Boscaino (il corpo è molto attivo nella solidarietà verso i bambini malati, con iniziative quali i “clown in corsia” e il gruppo sportivo dei vigili del fuoco conta una nutrita sezione ciclistica). 

«Alla fine del viaggio - commenta Spanò - la stanchezza è tanta, per il poco sonno, per le tante cose da fare alla sera e per le tappe al Sud che sono state dure per via di percorsi più ondulati, ma avvicinandomi a Palermo, e quindi alla mia meta, mi sono tornate le energie, visto che sono nato a Bagheria, e da quando la mia famiglia si trasferì a Torino per lavoro ci sono tornato spesso per le vacanze estive. L’unico rimpianto è non esser riuscito a incontrare tutte le famiglie residenti nelle grandi città, al contrario di quanto accaduto nei piccoli paesi».

E il cuore degli appuntamenti sono state appunto due visite: la prima a casa di un ragazzo malato e della sua famiglia all’Arenella. Una storia che inizia con un bambino di appena 5 anni al quale viene diagnosticato un tumore, e che intraprende con i genitori il classico viaggio della speranza fino a Torino, dove tra trapianto e riabilitazione rimane 5 anni, sostenuto dai volontari delle associazioni. Il secondo incontro, invece, è davanti al Teatro Massimo col tenore Salvo Randazzo, che da giovane ha lottato e vinto contro un cancro. «A 22 anni - racconta il cantante lirico - mi hanno diagnosticato un melanoma. Ne sono uscito solo dopo 3 interventi e 2 anni di riabilitazione. Mi ritengo un sopravvissuto, la vittoria più grande è non aver perso la voglia di vivere che mi ha fatto battere i pugni e rialzare. Sono diventato tenore perché questa esperienza mi ha fatto capire che l’impossibile non esiste: ci sono le difficoltà, i muri, ma - se ci sono la determinazione e il talento - la porta la sfondi».

Il ciclista-volontario è già stato opzionato per altre iniziative come le biciclettate di gruppo a scopo benefico, ma ora è il momento del riposo a casa: «Mia moglie e i miei figli - conclude Spanò - sono i miei primi tifosi e mi aspettano a braccia aperte. Ora torno da loro, portando nel cuore tante sensazioni e tanti racconti».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×