Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ztl, presentato il ricorso al Tar
Associazioni: «Sono illegittime»

Il provvediemento è stato notificato al Comune di Palermo e all'Amat. Mancherebbe l'aggiornamento del Pgtu. I ricorrenti sono assistiti dagli avvocati Dagnino e Scimone. Spallitta (Pd): «L'amministrazione revochi le zone a traffico limitato in autotutela» 

Manlio Melluso

Ztl illegittime a Palermo? Lo decideranno i giudici amministrativi del Tar. Questa mattina, infatti, è stato notificato al Comune di Palermo e all'Amat, l'ex municipalizzata che si occupa del trasporto pubblico urbano, il ricorso contro il provvedimento di istituzione delle zone a traffico limitato nel capoluogo siciliano. I ricorrenti, circa 200, sono assistiti dagli avvocati Alessandro Dagnino e Giovanni Scimone.

I rappresentanti di alcune associazioni promotrici del ricorso: Bispensiero, Viviamo civile e Salviamo il cuore di Palermo, durante un incontro a Palazzo Nuccio, hanno illustrato il contenuto del documento. Tra i promotori c'è anche il vicepresidente del Consiglio comunale Nadia Spallitta, che caldeggia da parte dell'amministrazione il ritiro in autotutela dei provvedimenti adottati per evitare di dover restituire con gli interessi le somme percepite dai cittadini.

I legali hanno predisposto il ricorso contro le Ztl sostenendo che il provvedimento di istituzione delle zone a traffico limitato sarebbe viziato per due motivi. Da una parte, mancherebbe l'aggiornamento del Pgtu, il piano generale del traffico urbano. Proprio la mancata approvazione del documento fu la causa di accoglimento del ricorso cntro la Ztl istituita dalla giunta Cammarata. Secondo Massimo Merighi, rappresentante dell'associazione Bispensiero: «Queste Ztl non hanno nulla di diverso da quelle istituite dalla giunta Cammarata. In quel caso non era stato approvato il Pgtu, oggi non è stato aggironato, per questo ci ritroviamo a presentare di nuovo il ricorso contro questo provvedimento».

Il secondo motivo di presunta illegittimità delle zone a traffico limitato si sostanzierebbe nel fatto che nel bilancio di previsione del Comune non sono conteggiati i 30 milioni che l'amministrazione comunale conta di ricavare dalla vendita dei pass per entrare nelle Ztl. Per l'avvocato Dagnino, oltre ai motivi di illegittimità amministrativa, manca coerenza tra gli intenti dell'amministrazione comunale e la modalità di attuazizone previste: «Le zone a traffico limitato istituite dal Comune non riducono l'inquinamento. Per incassare 30 milioni di euro, infatti, con il pagamento di 100 euro si autorizzerebbero 300mila mezzi alla circolazione nelle due Ztl».  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×