Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Terrasini, capodoglio morto sulla spiaggia da 20 giorni
Il vicesindaco:«Non abbiamo soldi per rimuoverlo»

La zona resta interdetta da un'ordinanza sindacale per motivi di igiene e sanità, mentre resta ancora da capire di chi sa l'effettiva competenza dell'intervento tra Comune e demanio marittimo. Intanto sono al vaglio diverse soluzioni, nessuna delle quali, tuttavia, di semplice attuazione

Marta Genova

Foto di: BRUNO ALIOTO

Foto di: BRUNO ALIOTO

È lì, sulla spiaggia di San Cataldo dallo scorso due dicembre. Il capodoglio che vedete nelle immagini, lungo circa sedici metri e largo oltre quattro, era stato trovato, senza vita, incastrato fra le rocce della costa di Capo Rama, il 29 novembre. Gli uomini della capitaneria di porto di Terrasini tre giorni dopo lo hanno trainato per la coda spostandolo dove si trova tutt'ora e lo stesso giorno il sindaco Massimo Cucinella, ha emesso un'ordinanza che vieta l'accesso alla spiaggia per motivi di igiene e sanità pubblica «fino a quando gli organi competenti non provvederanno al recupero e allo smaltimento della carcassa».

Capodoglio arenato a Capo Rama, nella zona di Terrasini, il 29 novembre

Capodoglio arenato a Capo Rama, nella zona di Terrasini, il 29 novembre

Capodoglio sulla spiaggia di San Cataldo dallo scorso 2 dicembre

Capodoglio sulla spiaggia di San Cataldo dallo scorso 2 dicembre

Capodoglio sulla spiaggia di San Cataldo dallo scorso 2 dicembre

La balena, in decomposizione sulla battigia da circa 20 giorni, rimarrà lì non si sa ancora per quanto tempo. Servono infatti 30 mila euro per le operazioni di smaltimento e il comune di Terrasini, questi soldi non li ha. «Sono cifre enormi per un piccolo comune come il nostro - dice a MeridioNews il vicesindaco Fabio Censoplano - e per noi è impossibile affrontare una spesa simile. Stiamo quindi cercando delle alternative, ma non è semplice trattandosi di un cetaceo di dimensioni e peso imponenti». La prima cosa da fare però, ha spiegato il vicesindaco, è capire di chi sia l'effettiva competenza, trattandosi di spiaggia e dunque p possibile che sia il demanio marittimo a dover intervenire «ad ogni modo - continua Censoplano - stiamo andando avanti e ci stiamo muovendo in accordo con la Capitaneria e l'Asp  e  al momento sono due le possibilità, o trasportarlo a largo o spostarlo in altra zona e bruciare la carcassa, come previsto dalla normativa». Ma entrambe le ipotesi son rese complicate proprio dalle dimensioni dell'animale. «Nel primo caso - spiega Censoplano - bisogna trovare una zavorra molto potente e grande in grado da poter spostare il capodoglio, ma è chiaro che non potrebbe rimanere a largo a galleggiare perché creerebbe un grosso problema al traffico in mare e sarebbe pericoloso. Bruciare la carcassa invece - continua - prevede che prima del trasporto venga sezionata, con tutte le conseguenze del caso, un vero e proprio scempio purtroppo, e poi va trovata un'area adatta dove poterla bruciare, considerando che si tratta di un rifiuto speciale». 

I tempi? Non è dato saperli purtroppo, si attende intanto l'esito della corrispondenza attualmente in corso con il demanio per stabilire le competenze. Il povero capodoglio quindi rimane lì, in brutta mostra. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×