Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

ParkRun, grande successo al Parco Uditore
Il fondatore Paul Sinton-Hewitt tra i podisti di oggi

La manifestazione, nata in Gran Bretagna, si svolge in oltre 700 città del mondo: Palermo è la prima in Italia, ma gli organizzatori puntano a diffondere quest'attività in tutta la penisola. Guarda le foto

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

«Ho insistito tanto affinché Palermo fosse il primo appuntamento in Italia dedicato al ParkRun perché avevo il piacere che, una volta tanto, la mia città avesse un primato non per cose negative, ma per un'iniziativa lodevole. Anche quando questo evento si diffonderà in Italia, noi saremo i primi ad avere ospitato questa corsa». Giorgio Cambiano, responsabile per l'Italia della manifestazione nata undici anni fa a Londra, esordisce così in occasione della corsa odierna al Parco Uditore. «I risultati dei parkrunner vengono registrati sul sito internet grazie a un codice a barre che noi forniamo al corridore - spiega -. Ognuno può raccogliere e confrontare le proprie statistiche pure nel corso del tempo. I partecipanti sono invitati anche a fare da volontari, dal momento che senza di loro non si potrebbe organizzare nulla».

La corsa ha fatto il suo esordio nel capoluogo siciliano lo scorso 23 maggio ed è al momento l'unico appuntamento in Italia. «Nel corso degli anni – continua Cambiano –, l'iniziativa è cresciuta e dall'Inghilterra si è diffusa in moltissime nazioni. In Italia, Palermo è al momento l'unico appuntamento, Parco Uditore è stato scelto perché qui è presente un gruppo di volontari che permette di gestire l'evento. Adesso speriamo di espanderci in giro per l'Italia, abbiamo contatti già con Udine, Torino, Roma e Milano».

Questa mattina, anche l'ideatore di ParkRun, Paul Sinton-Hewitt, era presente al Parco Uditore, dove ha affrontato i cinque chilometri come tutti i partecipanti. L'idea del fondatore è quella di avere un ParkRun sparso in tutto il mondo, in modo tale che chiunque voglia correre il sabato mattina, lo possa fare. «Tutto è nato undici anni fa – spiega Sinton-Hewitt – quando decisi di coinvolgere in questa attività tutti i miei amici, ogni settimana. L'idea originaria era quella di passare del tempo insieme facendo un po' di movimento, anziché farlo davanti a un caffè. In questa attività, ho sempre considerato più importante il fare amicizia rispetto alla corsa in sé e per sé». La Sicilia sembra veramente aver colpito molto il 56enne inglese: «Io amo l'Italia, questa è la mia prima volta in Sicilia e chiaramente ci sono delle differenze con città come Milano. Sto cominciando a conoscere questa terra e me ne sto innamorando, il Teatro Massimo, ad esempio, è fantastico, un vero gioiello».

Nessuno deve sentirsi escluso dalla manifestazione, questo il motto del fondatore. «Le città coinvolte sono al momento 725 in tutto il mondo – conclude Sinton-Hewitt –, in Paesi come Danimarca, Francia, Nuova Zelanda, Australia, Sudafrica, Stati Uniti, Regno Unito, Irlanda. La manifestazione coinvolge circa 125mila persone ogni sabato. L'evento è dedicato veramente a tutti, professionisti e non: nessuno deve pensare di non potere partecipare, noi non chiediamo soldi e partecipare è molto facile, siamo veramente una grande famiglia».

Al termine della corsa, i parkrunner sono stati accolti da Cambiano che ha offerto loro una bibita fatta in casa. «Questa qui è una bevanda che ha avuto molto successo. La produco in casa con limoni del mio giardino, acqua, sale da cucina, due bustine di Polase e del fruttosio. E' ottima nel gusto – conclude – , ma anche per riprendere i sali persi durante la sudorazione ed è molto apprezzata da tutti i parkrunner». Dopodiché, foto di rito e qualche dolce tipico con la promessa di ritrovarsi tutti sabato prossimo per un nuovo appuntamento.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×