Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Morti sul lavoro, due vittime nel palermitano
Cgil: «Strage silenziosa, servono controlli»

Enzo Campo, segretario provinciale del sindacato, punta il dito contro un sistema che «fa acqua da tutte le parti» per l'assenza del personale preposto, ma anche per quella di una «strategia mirata ed efficace». Ridulfo: «Non si rispettano le regole di prevenzione»

Redazione

«Una strage silenziosa». Enzo Campo, segretario della Cgil Palermo, definisce così gli infortuni sul lavoro. Gli ultimi due, ieri nel palermitano, a Polizzi Generosa e a Terrasini, sono costati la vita a un idraulico di 49 anni, Raffaele Intravartolo, precipitato dal terzo piano di uno stabile, e a un uomo di 59 anni, Salvatore Licata, morto folgorato mentre lavorava al tornio. Così il leader sindacale punta il dito contro un sistema di controlli che «fa acqua da tutte le parti» per l'assenza del personale preposto ai controlli, ma anche per quella di una «strategia mirata ed efficace».

«Siamo in presenza di una strage silenziosa, dove nessuno prende provvedimenti - dice Campo -. Chi dovrebbe esercitare i controlli non lo fa perché non ha né mezzi né personale. E la situazione è drammatica: è quasi nel conto ormai che debbano esserci 50 morti l’anno per l’assenza più assoluta di controlli sulla sicurezza». Le parti sociali tornano a chiedere alle forze addette alla sicurezza nei posti di lavoro «controlli continui e stringenti per salvare vite umane». Perché, denuncia Campo, le norme sulla sicurezza «non vengono rispettate dalle aziende». 

«La mancanza risaputa e sistematica di controlli e di denuncia - dice ancora Campo - fa sì che le imprese, ma anche il singolo lavoratore, si sentano autorizzati a saltare le misure precauzionali imposte dalle leggi a salvaguardia delle persone». Da qui la richiesta a tutti gli istituti che devono soprintendere all’adeguamento alle leggi, a partire dallo Spresal (servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro), di «fare assunzioni ed esercitare con pienezza il proprio ruolo».

«Questi fatti succedono purtroppo – aggiunge Mario Ridulfo, della segreteria Cgil di Palermo - quando in materia di sicurezza non si rispettano le regole di prevenzione. È chiaro che adesso tocca alle forze dell’ordine accertare le responsabilità».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×