Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Striscione al Barbera per il Calcio Catania
«Maledetto treno tu che li hai portati via»

Davanti l'ingresso dello stadio del Palermo Calcio sono apparsi ieri sera striscioni ironici contro i rossoazzurri. Il riferimento è all'inchiesta che ha travolto la squadra etnea. Dalle intercettazioni emergerebbe che numerose gare del campionato appena concluso sarebbero state comprate per evitare la retrocessione 

Maurizio Zoppi

Inevitabile, davanti lo stadio Renzo Barbera, uno striscione ironico nei confronti della vicenda giudiziaria che in questi giorni sta facendo tremare il calcio Catania. E in particolar modo il suo presidente, fresco dimissionario, Nino Pulvirenti

«Maledetto treno tu che li hai portati via». Questo è uno dei due striscioni apparsi ieri sera davanti l’ingresso dello stadio comunale del Palermo Calcio. L'altro è di facile comprensione: «Tu soffri e io godo». La frase del primo striscione, invece, è un chiaro riferimento al nome dell’inchiesta e alle intercettazioni, che hanno travolto il club etneo, accusato di truffa e frode sportiva. Sono stati messi agli arresti domiciliari proprio l'ex presidente Antonino Pulvirenti, l'amministratore delegato Pablo Cosentino e l'ex direttore sportivo, Daniele Delli Carri. Numerose le gare del campionato di B appena concluso che sarebbero state comprate. Sette in tutto le ordinanze di custodia cautelare notificate dalla polizia.

I tifosi del Catania, preoccupati per l'epilogo disastroso che attende la loro squadra del cuore, che verrà sanzionata dalla giustizia sportiva con la probabile retrocessione in Lega Pro, lanciano un messaggio su Facebook: «I sentimenti che prevalgono in questo momento sono rabbia, delusione e amarezza per essere stati traditi e presi in giro ma anche consapevolezza che le proteste partite mesi fa con lo sciopero del tifo e le contestazioni continue allo stadio contro la società erano frutto di preoccupazioni e problemi reali, che avevano portato – già da tempo – il tifo organizzato a dissociarsi da tutte le decisioni e le scelte societarie, in modo particolare dal presidente Nino Pulvirenti e dall’amministratore delegato Pablo Cosentino».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews