Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Marini Market chiude le saracinesche
«L'Agenzia dei beni confiscati ci sfratta»

Lo storico negozio d'abbigliamento, dopo 40 anni di attività, chiude i battenti. La motivazione? L'oneroso affitto che l'Immobiliare Strasburgo, confiscata al costruttore Vincenzo Piazza e oggi sotto il controllo dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati, richiedeva al proprietario dell'attività

Maurizio Zoppi

Dopo Pustorino, ecco che un’altro storico negozio palermitano chiude i battenti. Marini Market, lo store d’abbigliamento di viale Strasburgo, dopo 40 anni di attività chiude le saracinesche.

A quanto pare la motivazione riguarderebbe l’oneroso affitto che l’Immobiliare Strasburgo richiedeva ai titolari. La società, che svolge oggi attività di locazione di immobili a soggetti pubblici e privati, faceva parte del gruppo Piazza, oggi è definitivamente confiscata e sotto la vigilanza e il controllo dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati alla mafia.

«Abbassare le saracinesche è quello che succede in Italia dopo che una attività aperta da 40 anni, paga allo Stato più di 10mila euro al mese di affitto» scrive su Facebook, Piero Marino, uno dei figli del proprietario. «La causa di tutto questo? - continua il figlio del proprietario dello store - Non rivedere e rinnovare i contratti di affitto ai commercianti storici, che, dopo svariati tentativi e dopo numerose lettere a tutti gli esponenti politici più importanti a livello nazionale, sono costretti a chiudere la loro attività, solo ed esclusivamente perché l'Agenzia per i beni confiscati alla mafia - conclude - mette ad amministrare questi beni degli emeriti incompetenti».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews