Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Senza casa a Palermo: appello del Pd al Cardinale Romeo
«Sospenda lo sgombero per evitare atti traumatici»

Lo dice il segretario del Pd del capoluogo dell'Isola, Carmelo Miceli. Che invita l'Amministrazione a trovare una soluzione condivisa con con «l'Esercito, la Regione, lo Stato e tutti gli enti religiosi e privati che possono disporre di immobili idonei ad ospitare i bisognosi»  

Redazione

Che succederà nei prossimi giorni a Palermo con il problema dei senza casa che hanno occupato alcuni alloggi di proprietà della Curia arcivescovile della città? L'arcivescovo del capoluogo dell'isola, Cardinale Paolo Romeo, ha chiesto lo sgombero forzato. Il Prefetto avrebbe l'intenzione di liberare le case occupate abusivamente. Anche perché non sembra sia stata prospettata una soluzione: per esempio, un intervento del Comune.   

Sulla vicenda interviene Carmelo Miceli, segretario provinciale del Pd di Palermo. «È drammatico - dice Miceli - vedere che per 38 famiglie palermitane, composte da giovani coppie e più di 50 minori, il rischio di trascorrere un inverno per strada sia rimesso soltanto all'eventuale decisione del Cardinale Romeo di non dare corso allo sgombero dell'opera pia Cardinale Ruffini. È evidente che i provvedimenti adottati dall'amministrazione comunale sono stati insufficienti e che le parole tuonate dal sindaco nel mese di giugno («Sono pronto a requisire gli appartamenti e gli alloggi delle opere pie e revocare le concessioni alle associazioni e ai circoli degli amici degli amici per risolvere l’emergenza abitativa di Palermo»), ancora una volta, si sono rivelate proclami irrealizzabili». 

«Da mesi - prosegue il segretario provinciale del Pd - l'amministrazione si ostina a non comprendere quanto il Pd sostiene, ovverosia che l’emergenza abitativa deve essere affrontata come problema sociale complesso, identificando in modo certo i nuclei familiari che hanno bisogno di un'immediata sistemazione abitativa e cercando soluzioni concertate con l'esercito, la Regione, lo Stato e tutti gli enti religiosi e privati che possono disporre di immobili idonei ad ospitare i bisognosi. Appena due giorni fa il Pd si è fatto, ancora una volta, interlocutore e portavoce di un simile approccio al problema tanto con l'assessorato regionale alla Famiglia, quanto con la prefettura. E non sono mancate le risposte positive degli interlocutori. Ciò nonostante, non si può non constatare che l'amministrazione Orlando si sia arroccata sul tentato di risolvere il problema attraverso l'affidamento spot di pochi alloggi, tentativo che produce più prime pagine per il Sindaco che soluzioni per il dramma di tanti». 

«È per questo - conclude il segretario dei democratici - che il Pd ha aderito al sit-in dinanzi la cattedrale. Non per dare una legittimazione qualunquistica alle occupazioni. Semplicemente perché, dinanzi alla drammatica situazione che stanno vivendo le famiglie di via Castellana, nella speranza che il sindaco capisca di dover affrontare con assoluta urgenza il problema chiedendo la collaborazione di tutti coloro, autorità e forze politiche, che vorranno e potranno dare un contributo concreto, il Pd ritiene di dovere esortare il cardinale Romeo a dare corso ad un ennesimo gesto di bontà, sospendendo e rinviando uno sgombero che, a prescindere dalla sua legittimità, rischierebbe comunque di tradursi in un atto traumatico non solo per gli sfollati».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×