Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Clamoroso a Recife: l'Italia perde con Costa Rica

A recife, l'italia di cesare prandelli scende di nuovo in campo per il secondo turno del girone d. Nel caldo pomeriggio brasiliano, gli azzurri si ritrovano opposti la costa rica, versa sorpresa del torneo, uscito vincitrice dalla sfida contro l'uruguay.

Alberto Prestileo

A Recife, l'Italia di Cesare Prandelli scende di nuovo in campo per il secondo turno del girone D. Nel caldo pomeriggio brasiliano, gli azzurri si ritrovano opposti la Costa Rica, versa sorpresa del torneo, uscito vincitrice dalla sfida contro l'Uruguay.

Prandelli schiera i suoi con alcune differenze rispetto al match di apertura: Buffon, ripresosi dall'infortunio, torna tra i pali; Abate occupa la corsia di destra, Barzagli fa coppia con Chiellini e Darmian è invece spostato a destra; il centrocampo rimane lo stesso, con l'unica variante Thiago Motta, messo al posto di Verratti. Il resto è composto da De Rossi, Candreva, Pirlo e Marchisio. In attacco, il solito Balotelli. I centroamericani giocano con il 5-4-1 con Navas tra i pali; Gamboa, Acosta, Gonzalez, Umana e Diaz in difesa; Ruiz, Borges, Tejeda, Bolans a centrocampo; Cambell in attacco.

La prima frazione risulta assai noiosa; la nazionale italiana è lenta, impacciata e mai precisa nei passaggi, mentre i costaricensi sono ordinati in difesa e provano sempre a sfruttare ogni nostro piccolo errore. La prima vera occasione arriva al 32' e capita sui piedi di Balotelli: Pirlo, infatti, lo serve splendidamente in profondità ma, dopo aver sbagliato il primo controllo, Super-Mario sbaglia clamorosamente il pallonetto, sprecando la palla del vantaggio. Pochi minuti, è ancora l'attaccante del Milan a rendersi pericoloso, con un destro dal limite dell'area potente ma centrale, ben respinto da Navas. Sembra poter essere il momento della svolta, ma in realtà sono solo due fiammate, arrivate quasi per caso. Al contrario, invece, perviene il vantaggio della squadra di Pinto: dalla sinistra parte un ottimo cross di Diaz, colpevolmente lasciato solo dalla premiata ditta Candreva – Abate, trasformato da Ruiz, perso dall'altrettanto colpevole Chiellini. Al riposo, l'Italia si ritrova così in svantaggio e, a meno d'un cambio repentino di ritmo, difficilmente può trovare la via del gol.

Prandelli pare capirlo e decide di buttare nella mischia, alle riprese delle ostilità, Antonio Cassano, al suo debutto assoluto in un mondiale. Gli azzurri trovano sicuramente un verve migliore di quella dei primi 45' ma ciò non permette ugualmente loro di riportare il risultato in parità. Il cittì decide di dare un assetto ancora più offensivo alla sua squadra, inserendo Lorenzo Insigne. L'ingresso dello “scugnizzo” napoletano però non facilita le cose, anzi, se possibile, le peggiora: si intasano infatti gli spazi in attacco, dove Cassano, Balotelli e lo stesso Insigne non trovano la giusta sintonia. Passati il primo quarto d'ora, venti minuti dall'inizio della seconda frazione, le energie italiani scemano, anzi, terminano e comincia così uno assai sterile possesso palla. Ecco perché viene inserito Cerci, famoso per la sua qualità nel dettare i tempi alla squadra (?). Con l'entrata del giocatore del Torino, le cose non migliorano; spesso e volentieri, Costa Rica prova a ripartire con dei lanci lunghi, sperando di cogliere impreparata la difesa azzurra. Si arriva così al triplice fischio; il risultato non cambia, è 1-0 Costa Rica che raggiunge degli storici ottavi di Finale.

L'altro verdetto clamoroso è l'uscita prematura dalla competizione dell'Inghilterra; Italia ed Uruguay dovranno invece giocarsi il tutto per tutto martedì prossimo, alle ore 18 italiane, presso l'Arena das Dunas di Natal.

 

IL TABELLINO

ITALIA (4-1-4-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi; Candreva (Dal 57’ Insigne), Pirlo, Thiago Motta (Dal 46’ Cassano), Marchisio (Dal 69’ Cerci); Balotelli. All. Prandelli

COSTA RICA (5-4-1): Navas; Gamboa, Acosta, Gonzalez G., Umana, Diaz; Ruiz (Dall’81’ Brenes), Borges, Tejeda (Dal 67’ Cubero), Bolanos; Campbell (Dal 74’ Urena). All. Pinto

Arbitro: Osses (Cile)

Gol: 45’ Ruiz (C),

Ammoniti: Balotelli, Cubero

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×