Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Dybala - Pisano - Lafferty: il Palermo vede la A

6 giornate alla fine del campionato e lo scontro al “francioni” tra latina e palermo può già deciderne le sorti. I padroni di casa cercano la vincere per mantenere il secondo posto e frenare appena il cammino solitario degli ospiti, che, al contrario, sperano addirittura di poter festeggiare oggi la matematica promozione nella massima serie.

Alberto Prestileo

6 giornate alla fine del campionato e lo scontro al “Francioni” tra Latina e Palermo può già deciderne le sorti. I padroni di casa cercano la vincere per mantenere il secondo posto e frenare appena il cammino solitario degli ospiti, che, al contrario, sperano addirittura di poter festeggiare oggi la matematica promozione nella massima serie.

Mister Breda schiera i suoi secondo il più classico dei 4-4-2 con Iacobucci in porta; Brosco, Cottafava, Esposito e Ristevski in difesa; Viviani, Bruno, Morrone e Alhassan a centrocampo; Jonathas e l'ex Paolucci in attacco.

Dall'altra parte, Beppe Iachini mette in campo i suoi con il consueto 3-5-2, pur con qualche variazione nella linea dei centrocampisti. Andando con ordine, il “muro” Sorrentino presiede i propri pali; ancora Vitiello, insieme a Terzi ed Andelkovic, forma la linea difensiva; Pisano, preferito a Stevanovic, Bolzoni, Barreto, Vazquez e Lazaar formano il centrocampo; Dybala ed il ritrovato Belotti sono gli attaccanti.

La prima frazione, malgrado siano le prime due della classi di questa serie cadetta, non è esattamente entusiasmante; i neroazzurri provano a fare la partita ma non impegnano in nessuna circostanza Sorrentino, spettatore più o meno non pagante per tutti i primi 45'. D'altro canto, anche Iacobucci non viene quasi mai chiamato in causa, anche se si prende un bello spavento attorno al minuto 39: Vitiello porta effettivamente, infatti, in vantaggio i rosa ma l'arbitro Pairetto annulla per una spinta di Pisano proprio sul portiere avversario. Al riposo, rimane quindi invariato il punteggio: uno 0-0 giustissimo per i valori emersi nel corso del primo tempo.

Il secondo invece è di tutt'altro pregio: il Palermo ha voglia di portare a casa i 3, incoraggiato anche dalla contemporanea sconfitta del Crotone, quarto in classifica. Dopo appena 7' dalla ripresa, Dybala infatti porta sull'1-0 i propri compagni, pregustando così la possibile promozione. Le ali vengono però subito tappate dal pareggio laziale che, dopo neanche 6', arriva dai piedi dell'ex Michele Paoloucci, abile a sfruttare la torre di testa di Jonathas, liberatosi con uno schema da calcio piazzato. Anche questo però, dura poco perché dopo altri 10', i siciliani si riportano definitivamente sopra nel punteggio: direttamente da calcio d'angolo, Pisano stacca di testa ed insacca il 2-1. Da adesso in poi, è solo possesso palla per gli isolani che si limitano a controllare e non far prendere campo ai latini. Trovano però anche il tempo di calare il tris con Kyle Lafferty, subentrato ad Andrea Belotti, e servito perfettamente da Bolzoni, per uno dei più semplici dei gol.

Il punteggio si fissa così sul 3-1, con i rosa che toccano quota 75 e 18 punti di vantaggio sul terzo posto, occupato proprio dagli avversari odierni. Malgrado tale distacco, però, la squadra di Iachini non è ancora in serie A a causa degli scontri diretti non a proprio favore: in una ipotetica finale di classifica con Empoli, Latina e lo stesso Palermo fermi a 75 punti, i palermitani sarebbero fermi a quota 4 punti in virtù della vittoria di oggi e del pareggio ottenuto in toscana. Al contrario, gli empolesi sarebbero a 7 ed i laziali a 6, costringendo la compagine rosanero ai playoffs. A Novara, stando così le cose, basta un pareggio per tornare tra i “grandi”.

LATINA: 1 Iacobucci; 23 Brosco, 4 Cottafava (cap.), 27 Esposito; 13 Ristovski, 18 Morrone, 7 Viviani, 5 Bruno, 19 Alhassan; 33 Jonathas, 11 Paolucci.

A disposizione: 12 Tozzo, 3 Bruscagin, 9 Jefferson, 10 Gerbo, 15 Cisotti, 16 Milani, 28 Ricciardi, 31 Ghezzal, 32 Figliomeni.

Allenatore: Roberto Breda.

PALERMO: 1 Sorrentino; 29 Vitiello, 19 Terzi, 4 Andelkovic; 3 Pisano, 15 Bolzoni, 8 Barreto (cap.), 20 Vazquez, 7 Lazaar; 30 Belotti, 9 Dybala.

A disposizione: 22 Ujkani, 5 Milanovic, 10 Di Gennaro, 11 Hernandez, 14 Stevanovic, 18 Lafferty, 23 Verre, 27 Ngoyi, 28 Daprelà.

Allenatore: Giuseppe Iachini.

ARBITRO: Luca Pairetto (Nichelino).

Assistenti: Marco Avellano (Busto Arsizio) - Giovanni Colella (Padova).

Quarto ufficiale: Daniele Chiffi (Padova).

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews