Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Fiat, a Termini torna lo spettro DR Motors

Sembrava un capitolo chiuso per sempre. E, invece, a quanto pare, non lo è. Si fanno sempre più insistenti le voci di una 'riesumazione' del progetto dr motors per il rilancio dell'ex stabilimento fiat di termini imerese.

Redazione

Sembrava un capitolo chiuso per sempre. E, invece, a quanto pare, non lo è. Si fanno sempre più insistenti le voci di una 'riesumazione' del progetto Dr Motors per il rilancio dell'ex stabilimento Fiat di Termini Imerese.

Il patron dell'azienda di Macchia d'Isernia, Massimo Di Risio e il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta sono in contatto. Ma non sappiamo su cosa sia fondata la ripresa del dialogo con il gruppo molisano. Che, come sappiamo,  l'anno scorso, dopo un tira e molla durato a lungo, è stato sonoramente bocciato, in merito al progetto Termini Imerese, per mancanza di requisiti finanziari. 

Cosa è cambiato? Di Risio ha risolto i suoi problemi? Le banche, che nel 2012, gli avevano negato un mutuo, hanno cambiato idea?

Al momento non è dato sapere. Fatto sta che l'ipotesi desta più preoccupazione che entusiasmo. I sindacati temono un'altra farsa. Quello che è certo è che una soluzione si fa sempre più urgente. La cassa integrazione per i dipendenti è garantita solo per quest'anno.

Sul caso, interviene anche Salvino Caputo, Vice Presidente della Commissione Attività produttive dell'Ars: "Mi preoccupa il ritorno dell'ipotesi Di Risio per il rilancio dell'ex stabilimento fiat di Termini Imerese, anzi mi chiedo come mai un progetto bocciato dal Ministro per l'economia possa essere riesumato da Crocetta" dice il deputato.

Che aggiunge: "Dopo mesi di riunioni e incontri al ministero l'ipotesi DR Motor era stata bocciata perchè il progetto non presentava elementi di affidabilità finanziaria ed economica. Non comprendo - conclude Caputo - in che modo adesso si possa aprire una nuova trattativa. Ritengo che il Governo debba dare indicazioni precise altrimenti temo che si perderà ulteriore tempo prezioso per il futuro dello stabilimento e dell'indotto".

L’aperitivo/ Fiat Termini, Invitalia è omertosa? Fiat Termini, la guerra delle donne: dopo Napolitano, appello al Papa e a Schifani Fiat Termini: Di Risio parla, Invitalia tace. Allarme rosso dei sindacati

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×