Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Stato & Rivoluzione per le pompe di benzina

Era ora! se ne sentiva veramente bisogno. Proprio era una situazione insostenibile: uscire di casa per fare benzina e trovare il solito distributore chiuso per ferie o per malattia o non trovarlo addirittura più inghiottito dal nulla, stava portando milioni di automobilisti siciliani sull’orlo di una crisi nervosa. Aggiungiamo anche gli effetti della crisi economica ed ecco che la situazione diventa esplosiva.

Cesare Verro

Era ora! Se ne sentiva veramente bisogno. Proprio era una situazione insostenibile: uscire di casa per fare benzina e trovare il solito distributore chiuso per ferie o per malattia o non trovarlo addirittura più inghiottito dal nulla, stava portando milioni di automobilisti siciliani sull’orlo di una crisi nervosa. Aggiungiamo anche gli effetti della crisi economica ed ecco che la situazione diventa esplosiva.
E’ corso quindi ai ripari, con una tempestività mirabile, l’assessorato alle Attività produttive della Regione siciliana. Al fine di impedire rivoluzioni di massa e atti di inaudita violenza contro le pompe di benzina, l’assessore Marco Venturi ha dato il via ad un acuto decreto (di imminente pubblicazione) che regola gli orari di apertura e di chiusura delle stesse pompe.
Le innovazioni non mancano, eccone qualche esempio: “L'apertura diurna dovrà essere svolta dalle 7 alle 13 e dalle 15 alle 19,30”, oppure “Il servizio notturno dovrà essere garantito dal 5 per cento del totale degli impianti del territorio provinciale, dalle 22 alle 7”.
Possono dormire tranquilli anche i fortunati cittadini siciliani habitué delle gite domenicali “fuori porta”. Infatti, con una rapidità che lascia sgomenti, ecco il decreto prevedere che le domeniche “il servizio sarà garantito dal 20 per cento degli impianti esistenti in ogni provincia”.
Se la fanno franca, ma solo per il momento, in attesa di qualche altra astutissima mossa, i distributori di olio di colza (la cui potentissima lobby, i colzisti appunto, ha minacciato una interruzione della produzione di olio, con il rischio di lasciare appiedati un numero impressionante e difficilmente calcolabile di fruitori di questo preziosissimo e diffusissimo carburante).
Gas, metano e idrogeno liquido, anche loro, per il momento - ma solo per il momento - non subiranno “regole, paletti e limitazioni” come specifica l’assessore Venturi. Immaginiamo che la resa dei conti con questi distributori di carburanti sia solo rimandata.
Infine, e questa è una sorpresa che molti automobilisti non immaginavano nemmeno, dal decreto sono esonerati i self service “purché non sia necessaria assistenza di personale addetto”.
Il decreto, che regola aperture e chiusure degli impianti di distribuzione di carburante (volgarmente detti pompe di benzina) non veniva rinnovato da addirittura otto anni. Una situazione al limite del collasso, come si capisce bene.
Ma non è finita qua. Voci di corridoio, tutte da confermare, però, annunciano un nuovo decreto, pronto fra meno di otto anni, nel quale si regolamenterà in maniera ferrea la distribuzione di carburanti nei casi in cui l’anno sia bisestile e i giorni di festa del santo patrono coincidano con domeniche, prefestivi e postfestivi.
Ad majora!

 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×