Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Raffadali sempre primo, il Bagheria "subisce" il sorpasso

Nonostante le tante sorprese avute nella scorsa giornata di campionato a causa dei numerosi scontri diretti, le varie situazioni nelle classifiche del campionato promozione siciliano non sono cambiate più di tanto. Ecco,invece, cosa è accaduto in quest’ultimo turno.

Alberto Prestileo

Nonostante le tante sorprese avute nella scorsa giornata di campionato a causa dei numerosi scontri diretti, le varie situazioni nelle classifiche del campionato Promozione siciliano non sono cambiate più di tanto. Ecco,invece, cosa è accaduto in quest’ultimo turno.

Il Raffadali è ancora saldamente al comando della classifica del girone A, grazie anche alla vittoria in casa per 3-0 ai danni dell’M.f. Strasatti, sesto in classifica. La capolista si porta così a 26 punti, mantenendo invariata la distanza dalla diretta inseguitrice, la Pro Favara. Questa è riuscita a strappare l’1-0 in campo dello Sciacca, in lotta per non retrocedere. Il Città di Capaci segue il passo delle prime due, vincendo sempre in trasferta per 2-1, mandando ancor più giù in classifica il Canicattì, suo avversario di turno e penultimo.

Nelle zone basse della classifica, tuttavia, il fanalino di coda continua ad essere la Borgata Terranove ferma a zero punti a causa anche della sconfitta esterna contro il Città di Villabate, terzultimo in classifica.

Nel girone B il Città di Bagheria perde momentaneamente la testa della classica a causa del rinvio del match tra i bagheresi ed il Nuova Igea. La squadra ospite ha infatti richiesto di rinviare la partita a causa del brutto momento che sta passando la città di Barcellona. Ne approfittano quindi il Tiger ed il Mazzarà, inseguitrici dell’ex capolista. Il primo stravince per 6-0 in casa contro l’Aspra, mentre il secondo vince tra le proprie mura per 2-1 ai danni del Sacro Cuore.

Nei bassifondi del girone, la partita dell’Aquila contro il Città di Casteldaccia è stata rinviata, sempre a causa dell’alluvione. La sfida poteva essere fondamentale per le sorti soprattutto degli ospiti che avrebbero avuto l’occasione di allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione. Anche perché Spadaforese e Collesano, rispettivamente terzultima e penultima, si sono sfidate in casa della prima. Scontro che visto vittoriosi gli ospiti per 2-1.

L’Aci S. Antonio Ambrosiana, nel girone C, permane ancora in prima posizione, nonostante il pareggio ottenuto fuori casa, contro lo Sporting Battiati, raggiungendo così quota 25 punti. A meno tre c’è lo Sporting Viagrande che recupera sulla prima posizione due punti preziosi, grazie alla vittoria esterna sul difficile campo del San Gregorio per 2-0. Infine, anche lo Spar riesce ad accorciare, vincendo col medesimo risultato della seconda, ai danni dello Scommettendo.

In ultima posizione, entrambe a 10 punti, vi sono Piero Mancuso e Real S. Venerina. Entrambe pareggiano, la prima in casa 1-1 contro il Villafranca Terrenza, l’altra in casa del Pistunina per 2-2. Gode lo Sportinsieme, vittorioso in casa per 5-0 contro il Gravina, aumentando il distacco dalle due precedenti squadra.

Nel girone D, la Leonfortese mantiene le distanza dalla seconda in classifica, l’Atletico Gela, vincendo in casa per 2-0 contro il S. Sebastiano, sfruttando a pieno la sconfitta dell’inseguitrice per 2-0 sul campo del Troina. Meno fortunato il Gymnica Scordia, fermato fuori casa 1-1 contro il Paternò 2011, ultimo in classifica a 9 punti.

La penultima, l’Agira Nissoria, riesce invece a vincere 1-0 in trasferta contro il Real Niscemi. L’Or.sa. pareggia 0-0 contro il Virtus Ispica, facendosi raggiungere a 10 punti dalla penultima in classifica.

Il campionato di categoria successiva, l’Eccellenza, subisce parecchi cambiamenti rispetto alla scorsa giornata di campionato. Ecco i risultati del turno.

Nel girone A, il Kamarat perde il primato in virtù del pareggio ottenuto in trasferta contro il Mazara Calcio per 1-1. A scavalcarlo sono ben due le squadre, il Ribera, vincitore per 5-0 in casa contro il Valderice, e l’Akragas Città dei Templi, vittorioso nel difficile campo della Sancataldese per 1-0.

In fondo alla classifica, la Palermitana perde pesantemente il derby con la Parmonval per 4-0, rimanendo ferma a 3 punti. Il Folgore Selinunte, però, non riesce ad approfittarne, perdendo per 3-1 sul campo dell’Alcamo. Il Città di Terrasini, infine, terzultimo in classifica, vince per 2-0 in casa contro il Riviera Marmi, portandosi a 10 punti.

Nel girone B in testa alla classifica vi sono sempre il Città di Messina ed il Ragusa calcio, ancora a pari merito. In questo turno, i messinesi non si sono dovuti sforzare più di tanto per vincere dato l’incredibile errore dell’Atletico Catania: i catanesi infatti non hanno avvertito il comitato regionale dell’ indisponibilità del campo, e quindi hanno automaticamente perso la partita a tavolino per 3-0. Con lo stesso risultato, però guadagnato sul campo, i ragusani abbattono in casa il Misterbianco, tenendo il passo dei diretti concorrenti per la serie D.

Fanalino di coda permane invece l’Enna, fermo ancora a -2 punti e sconfitto in casa dal Real Avola per 2-0. Anche il Modica Calcio, penultimo, perde per 1.0 in trasferta contro il Trecastagni, quartultimo. Infine, il Leonzio 1909 vince per 1-0 in casa contro il Città di Vittoria, allungando sulle altre due.

In serie D, lega professionistica, le cose non cambiano tanto. Vediamo perché.

In testa permane il Calcio Acri, nonostante il pareggio 1-1 in trasferta contro il Valle Gracanica. Lo Sportclub Marsala non ne approfitta, pareggiando per 2-2 in casa contro il Licata. Il Palazzolo recupera invece due punti fondamentali per lotta alla lega pro, battendo per 3-1 la Battipagliese.

In fondo alla classifica, il Sambiase ed il Nissa rimangono ultime ad 11 punti, il primo perdendo per 2-0 in casa contro il Nuvla San Felice, terzultimo in classifica; il secondo, invece, pareggia 3-3 contro il Noto in trasferta.

 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×