Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Colazione al veleno - La grande assenza

La cosa che più stupisce in questo governo è che manchino rappresentanti di moody’s o di standard & poor’s o di fitch.

Cesare Verro

La cosa che più stupisce in questo governo è che manchino rappresentanti di Moody’s o di Standard & Poor’s o di Fitch.
E’ una assenza assolutamente ingiustificabile e non riusciamo a farcene una ragione. E sì perché abbiamo notato, leggendo attentamente biografie e curriculum di questi tecnici dai capelli cotonati, dagli sguardi placidi e dalle movenze felpate, che le Banche internazionali sono egregiamente rappresentate dal nuovo capo del governo (international advisor di Goldman & Sachs) quelle nazionali dal presidente di Intesa San Paolo Corrado Passera e, infine, i grandi gruppi industriali da quasi tutti i nuovi arrivati (molti dei neoministri sono seduti da anni, o decenni vista la loro non tenera età, in una long list di Consigli di amministrazione).
Insomma il gotha finanzcapitalista (per dirla con Luciano Gallino) c’è quasi tutto.
Manca, appunto, la ciliegina sulla torta: un bel dicastero al direttore italiano di Standard & Poor’s ad esempio. Superando questo limite otterremmo immediatamente due ottimi risultati: il primo sarebbe quello di avere, finalmente, un rating fatto con cognizione di causa: basta con i malintesi, le mezze ammissioni, i silenzi assordanti dei governi “politici”. Un governo tecnico che si rispetti deve, lo ripetiamo deve, avere un tecnico contabile infallibile al suo interno.
Il secondo risultato è quello di non lasciare fuori dal governo qualcuno che tanto ha dato e tanto ha fatto per l’economia del mondo. Basti ricordare le straordinarie previsioni per Lehman Brothers alla vigilia del suo fallimento: tripla “A”.
Non è tollerabile constatare che per salvare le banche si faccia ministro un banchiere e si dimentichi poi che per salvare l’Italia abbiamo bisogno di avere una tripla “A” dalle agenzie di rating.
Come Lehman & Brothers.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×