Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Comunali, il «blitz» di Ferrandelli a piazza Magione 
Salta il concerto. «Vogliamo cambiare musica e tu?»

Una visita, quella del candidato sindaco di +Europa a Palermo, che deriva dal parere negativo ricevuto dalla Commissione di vigilanza sul pubblico spettacolo del Comune per l'organizzazione del Primo MagGione, l'evento musicale alla quarta edizione

Redazione

Una visita diventata «blitz», quella del candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli a piazza Magione, uno degli storici spazi dedicati alla movida nel quartiere La Kalsa. «Un'area negata alle palermitane e ai palermitani che oggi avrebbero voluto vivere la quarta edizione del Primo MagGione», ha detto il consigliere comunale in relazione all'organizzazione del concerto che dopo due anni di pandemia sarebbe tornato a illuminare la piazza. 

Una circostanza che non si è verificata a seguito del parere negativo ricevuto dalla Commissione di vigilanza sul pubblico spettacolo del Comune che ha ritenuto la piazza «non adeguata». «Questo blitz è in segno di disappunto con le scelte dell'amministrazione - ha continuato Ferrandelli -. Palermo è una città viva, una città che non può negare i propri spazi». E il consigliere comunale, che correrà per la poltrona da sindaco tra le fila di +Europa e sostenuto da Azione di Carlo Calenda - punta il dito contro l'amministrazione comunale

«C’è chi ha pensato di sottrarre una piazza che, da anni, vive e ospita la manifestazione Primo MagGione - sottolinea Ferrandelli -. Noi siamo qui, siamo con la Palermo che vuole vivere», perché «qualcosa non sta funzionando in questa città, qualcuno vuole che sia una città spenta». La protesta contro la decisione che ha fatto sfumare la possibilità di rivivere un momento tra musica, spettacolo e dibattito politico e studentesco avviene in una piazza nota alle cronache per essere palcoscenico di incuria e atti di vandalismo: dalla scarsa manutenzione fino alle aggressioni ai poliziotti.

«Chi ha paura dell’incontro tra le persone ha qualcosa da nascondere e qualcosa che non va con la testa - ha continuato Ferrandelli - . Dopo anni di pandemia e tante difficoltà dal punto di vista sanitario una parte della città vuole riappropriarsi della socialità». Ferrandelli immagina una città che non vieti ai cittadini di potersi manifestare. Questa è la nostra Palermo, noi siamo pronti a cambiare musica e tu?», ha concluso Ferrandelli. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×