Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Mafia, pizzo a storica attività d'abbigliamento
«Sono 500mila, per Pasqua l'ama a portare»

A incastrare Luigi Salerno, 71enne già condannato per associazione mafiosa, e il genero Giuseppe Bosco sono state alcune conversazioni intercettate, in cui discutono delle cifre da riscuotere. Le vittime, che si sono piegate alle minacce, avrebbero consegnato tra maggio e agosto di due anni fa 1600 euro

Redazione

Foto di: Gabriele Ruggieri

Foto di: Gabriele Ruggieri

«Più tardi dovresti andare da quello di là e t'anna a dare i picciuli e chistu n'ha dare a risposta, ora ci vai e vedi cosa ti dici, ava a dari cinquecentomila perché per Pasqua l'ama a portare!». Si parlavano così Luigi Salerno, 71 anni, e Giuseppe Bosco di 48, suo genero, ignorando di essere intercettati dai finanzieri del Gico. Sono accusati adesso di estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti dei titolari di una storica attività commerciale palermitana del settore dell'abbigliamento.

Secondo le prima ricostruzioni, il 71enne, già condannato in precedenza per mafia, sarebbe stato il mandante delle richieste estorsive. Mentre il genero sarebbe stato l'esecutore materiale: è accusato anche di aver minacciato le vittime per farsi dare il denaro. A incastrarli sono state proprio le conversazioni intercettate. 

I due avrebbero fatto una serie di richieste di denaro ai proprietari dell'attività commerciale, che sono stati costretti a cedere alle minacce. Le indagini tecniche hanno permesso di riscontrare, mediante videoriprese ed intercettazioni, come Bosco abbia dato seguito agli ordini di Salerno riscuotendo complessivamente 1600 euro suddivisi in due tranche di 600 e mille euro, consegnati rispettivamente il 20 maggio e il 27 agosto 2016. I due avevano anche inoltrato un'ulteriore richiesta di denaro di mille euro che avrebbe dovuto essere corrisposta dopo il 27 agosto 2016.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×