Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Gettò la figlia nel cassonetto, chiesti 21 anni
Per la difesa era «negazione della gravidanza»

A rendersi protagonista del tragico gesto, che era costata alla creatura appena nata la vita, era stata nel novembre 2014 una giovane donna palermitana

Redazione

Abbandonò la figlia, appena partorita, in un cassonetto. E così la uccise. Ora, a distanza di quasi quattro anni da quei tragici avvenimenti, il sostituto procuratore generale di Palermo Emanuele Ravaglioli chiede per lei una condanna a 21 anni e due mesi di carcere. Torna dunque alle cronache V.P., la giovane palermitana che si rese protagonista del gesto nel novembre del 2014

In primo grado la donna era stata dichiarata incapace di intendere e di volere e assolta dalla corte d'assise di Palermo. Il dibattimento di secondo grado si è basato tutto sulle perizie psichiatriche. Per i consulenti della difesa la donna non era in sé quando gettò, dopo averla partorita in casa, la neonata. Si liberò della bimba come si fa di «un oggetto pericoloso che la mente della madre si rifiuta di considerare un figlio», hanno sostenuto gli esperti - un criminologo e una psichiatra - per i quali la Pilato avrebbe un disturbo grave dell'umore che si «accompagna a vissuti dissociativi e paranoidei». 

Una patologia presente al momento dell'infanticidio e al momento del parto avvenuto «dopo una rilevante negazione della gravidanza e di qualsiasi reazione affettiva ad esso legata». Di diverso avviso i consulenti nominati dal gip nella fase dell'incidente probatorio che, pur ammettendo l'esistenza di un «disturbo di adattamento», ne hanno sostenuto la lucidità.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×