M5s, lettori segnalano auto Forello in divieto di sosta
Staff: «Caso eccezionale, lo sanno tutti che va in bici»

Redazione

Politica – In via Genova, in una zona di pertinenza del commisariato Oreto, è stata avvistata più volte la Smart del capogruppo pentastellato al consiglio comunale. La replica dell'ufficio stampa: «Singolare che qualche amico del sindaco provi ad attaccarlo nel giorno in cui si chiede il pre dissesto finanziario»

Col movimento 5 stelle, si sa, sono tutti molto più fiscali. Proprio perchè i pentastellati hanno allestito tutte le campagne elettorali a suon di "onestà". Per cui anche il più piccolo smacco o la più piccola infrazione, il gesto o l'atto che possa risultare ipocrita rispetto ai propri proclami, viene letteralmente marchiato. È successo al presidente della Camera Roberto Fico - col presunto caso della colf in nero, che per Fico è un'amica della compagna e basta -, succede in piccolo anche a Palermo.

Tocca in questo caso all'ex candidato sindaco Ugo Forello, attuale capogruppo pentastallato alla camera: la sua auto è stata vista almeno due volte parcheggiata in divieto di sosta in via Genova. A segnalarlo sono stati i lettori di Palermotoday. La Smart, intestata alla società di cui è socio di maggioranza, viene parcheggiata in una zona di pertinenza del commissariato Oreto. Qualcuno ha fotografato l'auto nella zona gialla con divieto di sosta con rimozione forzata h 24 col pass rilasciato dal Comune ai consiglieri comunali esposto sul cruscotto. Nel pass è scritto che i consiglieri con il tagliando «sono autorizzati al transito nelle corsie di riservate e la sosta è prevista anche davanti agli uffici comunali e nelle zone a tariffazione oraria esclusivamente per motivi di servizio legati alla carica istituzionale». 

E dall'ufficio stampa di Forello arriva la replica, che lancia allusioni sugli autori della segnalazioni. «In relazione alle foto è davvero singolare - si fa notare - che il giorno in cui il Movimento 5 Stelle chiede il pre dissesto finanziario del Comune di Palermo per lo stato disastroso dei bilanci, qualche 'amico del sindaco' provi ad attaccare il consigliere su un episodio così assurdo e comunque eccezionale, anche in considerazione del fatto che è cosa nota che il principale mezzo di locomozione del consigliere Forello è la bicicletta».