Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Trabia, centro per l'autismo in un bene confiscato
«Una risposta chiara alla criminalità organizzata»

I nuovi servizi saranno offerti in un attico di 230 metri quadrati grazie a un'intesa tra il Comune e l'Asp. «Siamo convinti che non vi è migliore ragione di riscatto sociale se non quella di destinare un bene tolto alla criminalità organizzata per fini che riguardano la salvaguardia della salute dei minori»

Redazione

Un attico di 230 metri quadrati confiscato a Trabia alla criminalità organizzata diventerà presto un ambulatorio di neuropsichiatria infantile e un centro per l'autismo. L’immobile, che si trova in Piazza Molini 13, era stato trasferito al  Comune che questa mattina lo ha ceduto in comodato gratuito per dieci anni all’Asp di Palermo. La convenzione è stata firmata nell'Aula consiliare dal Primo cittadino di Trabia, Leonardo Ortolano, e dal Commissario dell’Azienda sanitaria provinciale, Antonio Candela, alla presenza, tra gli altri, del Distretto saitario di Termini Imerese, Luigi Lo Giudice.

«Un bene confiscato alla mafia diventerà un centro d’eccellenza per la cura dei minori – ha sottolineato Candela – questa è la risposta chiara ed inequivocabile della Stato alla criminalità organizzata. Sarà un centro a favore di una fascia fragile di popolazione che necessita della massima attenzione e di cure dedicate. Grazie all’accordo con il sindaco Ortolano, in brevissimo tempo l’intera comunità potrà contare su una struttura efficiente e funzionale ai bisogni di salute del comprensorio che gravita sulla città di Trabia».

Piena soddisfazione per l’accordo con l’Asp e per la realizzazione del Centro è stata espressa anche da Ortolano. «Abbiamo voluto consegnare questo bene confiscato alla mafia all’Asp – ha detto il sindaco di Trabia - per un duplice motivo: primo, perché siamo convinti che non vi è migliore ragione di riscatto sociale se non quella di destinare un bene tolto alla criminalità organizzata per fini che riguardano la salvaguardia della salute dei minori e secondo, per creare nel nostro paese un polo sanitario che migliori l’offerta in termini di servizi da garantire ai nostri cittadini».

Cittadini di Trabia che hanno risposto numerosi all’appello di Asp in Piazza. Tantissime persone, sin dalle prime ore del mattino, hanno gremito il villaggio della salute allestito dai tecnici dell’Azienda sanitaria in Piazza Lanza. Sono state complessivamente 778 le prestazioni effettuate a bordo dei camper dai medici degli screening.

Dopo l’iniziativa sulla prevenzione di oggi a Trabia (organizzata in collaborazione con la locale Amministrazione comunale e con le Associazioni di volontariato LILT, "Insieme per...” e "Serena a Palermo"), i camper degli screening si sposteranno a Belmonte Mezzagno dove giovedì (19 aprile) è in programma in corso Aldo Moro-Piazza della Libertà, la terza tappa stagionale di Asp in Piazza. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×