Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo sciupa ancora, con la Cremonese solo 1-1
E Scamacca nel finale risponde al solito Coronado

Altra occasione buttata alle ortiche dai rosanero che non vanno oltre il pari contro i grigiorossi e non approfittano del pareggio del Frosinone. L’Empoli intanto scappa a +11. Espulso Tedino per proteste

Luca Di Noto

Il Palermo sciupa un’altra occasione e nella seconda partita in casa consecutiva dopo il Pescara ottiene il secondo pareggio, stavolta contro la Cremonese. Ai rosa non basta la rete dell’ormai solito Coronado per portare a casa i tre punti, dato che gli ospiti raggiungono il pari a sette minuti dalla fine. Ennesima chance buttata alle ortiche, anche perché il Frosinone non va oltre il pari contro lo Spezia. I siciliani restano così appaiati ai ciociari al secondo posto, ma le inseguitrici sono sempre più vicine.

Fase iniziale di studio, ma dopo poco più di dieci minuti Tesser è costretto a rinunciare a Croce, infortunato. La prima azione pericolosa arriva al 13’ con Camara che, per restituire il pallone ai rosanero, per poco non beffa Pomini andando vicino al gol. Rosa pericolosi al 20’, incursione di Coronado in area ospite, la sfera arriva a Jajalo che conclude spedendo sull’esterno della rete. Tre minuti dopo, i grigiorossi trovano il gol con Garcia Tena di testa, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 25’, destro a giro di Gnahoré e palla alta sopra la traversa. Si gioca a ritmi bassi e le squadre faticano poi a rendersi particolarmente pericolose, con la Cremonese che staziona più stabilmente nella metà campo avversaria. Palermo pericolosissimo al 44’ con una cavalcata di Gnahoré il cui tiro si spegne di poco a lato, dopodiché si va al riposo a reti bianche.

Nella ripresa, prima occasione per i rosa, con un sinistro da fuori di Murawski che Ujkani devia in corner. Siciliani nuovamente pericolosi al 52’ con un bel filtrante di Nestorovski per Gnahoré, ma il francese conclude alto. Poco dopo, l’arbitro caccia mister Tedino per proteste. Subito dopo, ospiti in gol con un cross di Cinelli su cui si avventa Camara, che non tocca il pallone ma elude l’intervento di Pomini, l’arbitro annulla per fuorigioco. Il Palermo la sblocca al 61’: Rispoli conquista palla sulla trequarti e prova la botta da fuori, la respinta di Ujkani non è perfetta e Coronado, di testa, ribadisce in rete. Gli ospiti provano a reagire con Camara, che per due volte conclude alto. Il forcing degli ospiti è asfissiante e i grigiorossi raggiungono il pari all’83’: cross dalla sinistra e Scamacca in spaccata fa 1-1, risultato sul quale si chiude il match.

TOP

Rispoli Al di là di qualche cross che non va a destinazione, resta sempre un punto fermo della formazione rosa. Corre tanto e dà l’anima sulla destra e sugli sviluppi di una sua botta da fuori respinta da Ujkani arriva il gol di Coronado.

Szyminski Il migliore dell’intera retroguardia rosanero. Il polacco, schierato come centrale sinistro, non sbaglia neppure un intervento, giocando sull’anticipo e con la giusta cattiveria. Piacevole conferma nel pacchetto arretrato.

Coronado Se la squadra dipende da lui o meno non è dato saperlo, ciò che è certo è che il brasiliano sta dando un contributo fondamentale in termini di gol. Anche oggi, sblocca il risultato con un tap-in di testa su respinta incerta di Ujkani.

FLOP

Aleesami Oggi è lui la vera nota dolente della squadra rosanero. Non riesce quasi mai a proporsi in maniera incisiva tranne un destro debole nel primo tempo che esce sul fondo. Soffre quando gli avversari premono senza riuscire a sfondare in avanti.

Dawidowicz Nonostante alcune buone cose, soffre abbastanza le iniziative di Piccolo e Renzetti sulla sua porzione di campo. Dopo l’uscita di Jajalo, passa in cabina di regia ma non riesce a mettersi in mostra.

Palermo: Pomini 6, Dawidowicz 5,5, Struna 6, Szyminski 6,5, Rispoli 7, Murawski 6,5, Jajalo 6,5 (67’ Accardi 6), Gnahoré 6,5 (88’ Trajkovski s.v.), Aleesami 5, Coronado 6,5, Nestorovski 5,5. All. Tedino 5,5.

Cremonese: Ujkani 6, Cinaglia 6 (68’ Scamacca 7), Canini 5,5, Marconi 6, Garcia Tena 5,5, Arini 6, Cinelli 6, Croce s.v. (12’ Macek 5,5), Renzetti 6,5, Piccolo 6,5 (89’ Sbrissa s.v.), Camara 5. All. Tesser 6,5.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×