Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Italcementi, concessione cava in scadenza
«A rischio 250 operai, Regione dia proroga»

Da oltre un anno, il polo produttivo di Isola delle Femmine attende il rinnovo dell'autorizzazione per estrarre dal sito di Pian dell'Aia, il cui termine è fissato il 22 marzo. Il corteo previsto per oggi è stato sospeso dopo la convocazione in assessorato. Sindacati: «Proclamata per stamane un'assemblea dei lavoratori»

Antonio Mercurio

«La concessione per lo sfruttamento della cava di Isola delle Femmine scade tra poco più di un mese. Da un anno si lavora per farla rinnovare e sarebbe paradossale vederla fallire, con la chiusura dell’unico stabilimento siciliano su cui l’Heidelberg, dopo l’acquisizione del gruppo italiano, ha deciso di investire. Ci aspettiamo che la Regione conceda una proroga». A lanciare l’appello sul futuro dello stabilimento palermitano è il segretario della Filca Cisl Palermo Trapani Paolo D’Anca. I sindacati, infatti, temono per circa 250 operai, tra azienda e indotto, alcuni dei quali ancora in cassa integrazione, nonostante dopo l’acquisizione da parte del colosso tedesco Heidelberg, la società abbia fornito ampie rassicurazioni sul futuro dell’impianto. Tra gli interrogativi ancora da sciogliere, preoccupa soprattutto quello legato al rinnovo della concessione per l’estrazione dalla cava calcarea di Pian dell’Aia, che scadrà il 22 marzo prossimo.

Non si tratta di un caso isolato: la crisi che ha colpito il comparto nel Paese ha radici lontane, con effetti non indifferenti sui livelli produttivi. Le paure riguardano un po' tutta Italia: in meno di dieci anni, per la precisione dal 2008 al 2016, si è passati da 47 milioni di tonnellate di produzione a 19 milioni mentre, in Sicilia, la produzione di cemento si è ridotta da 3,9 a 1,3 tonnellate. E, soprattutto nell’Isola, gli effetti non hanno tardato a farsi sentire. Dopo l’acquisizione, i tedeschi hanno smantellato il sito di Porto Empedocle assicurando nel frattempo il rilancio di quello palermitano. Ma la mancata concessione sarebbe un colpo mortale per il sito. Intanto la protesta, preannunciata nei giorni scorsi e prevista per oggi, è saltata perché improvvisamente è arrivata la conferma di una convocazione all’assessorato regionale Energia e ambiente per domani alle 15. 

La speranza per le organizzazioni dei lavoratori e che si possa una volta per tutte fare chiarezza sulla tempistica. «L’iter per il rinnovo della richiesta di estrazione è stato avviato all’incirca un anno e mezzo fa dopo l'acquisizione del gruppo tedesco - piega Ignazio Baudo segretario Feneal Uil - Da allora, durante la gestione del precedente governo regionale, i vari assessorati competenti si sono rimpallati l’onere per concedere l’autorizzazione nonostante formalmente non ci sia alcun ostacolo. Ci aspettiamo che l’assessorato risolva la questione una volta per tutte. Senza autorizzazione si fermerebbe l’attività estrattiva. Speriamo venerdì di chiudere la questione - ha aggiunto - e tranquillizzare le famiglie».

A fargli eco, è ancora D’Anca: «Per oggi avevamo proclamato un corteo pubblico - ha proseguito - al suo posto convocheremo un’assemblea, dalle 9 alle 10, per illustrare ai lavoratori perché è stata revocata la protesta. Una delegazione ci accompagnerà domani in assessorato. Ovviamente non ci aspettiamo che questo Governo risolva la questione in poche settimane dopo i ritardi del precedente, ma che intanto conceda una proroga per proseguire l’attività. Altrimenti - ha aggiunto - sarebbe un disastro, non solo per i lavoratori ma per tutto il polo palermitano».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×