Chiudi ✖
15

Foto di: Ubaldo Sanfilippo

Maltempo, a Cefalù cavi elettrici su treno in corsa
Incidenti e decine di interventi dei vigili del fuoco

Redazione

Cronaca – Paralizzato il traffico in via Messina Marine e in via Duca degli Abruzzi. Un'auto si è cappottata in viale Michelangelo. Tamponamenti anche nei pressi di Cinisi sull'autostrada Palermo Mazara del Vallo. Circolazione dei treni nel tratto fra Fiumetorto e Castelbuono ripristinata solo nel pomeriggio

Tanti i disagi a causa del maltempo e della pioggia in provincia di Palermo. I cavi di alimentazione elettrica della linea ferroviaria nei pressi di Cefalù nella zona del passaggio a livello Gallizza, sono caduti su un treno in corsa. Gli operai della Rfi stanno provvedendo a liberare il tetto del vagone. La linea è momentaneamente interrotta in entrambe le direzioni. Il traffico, inoltre, è in tilt, visto che per circa un'ora è stata bloccata anche la statale.

Solo nel pomeriggio la circolazione dei treni nel tratto fra Fiumetorto e Castelbuono, sulla linea Palermo-Messina, sospesa intorno alle 9.50 di stamattina, verificatosi al passaggio dell'Intercity 1957, è stata ripristinata. Per garantire la mobilità durante l'interruzione del servizio ne sono stati attivati alcuni sostitutivi con l'aiuto degli autobus. Registrati ritardi fino a più di tre ore per due regionali, cancellati tre Intercity e otto regionali, mentre altri sono stati limitati solo su parte del percorso. Tra le cause del maltempo, oggi, nelle stesse zone si è registrato anche un temporaneo isolamento telematico che ha reso difficoltose anche le comunicazioni.

Non si segnalano danni a cose o persone. I vigili del fuoco sono stati impegnati in decine di interventi. Intonaco a rischio crollo in piazza Castelnuovo. Un albero è caduto in un'abitazione all'Addaura. Diversi incidenti in città che hanno paralizzato il traffico in via Messina Marine e in via Duca degli Abruzzi. Un'auto si è cappottata in via Pollaci. Incidenti stradali anche nei pressi di Cinisi sull'autostrada Palermo Mazara del Vallo. 

Ripristinata, invece, nel