Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Doppio francobollo per ricordare padre Puglisi
«Abbiamo insistito, alla fine ci siamo riusciti»

Le richieste da parte del Centro Padre Nostro, fondato proprio da don Pino per salvare dalla strada e dalla criminalità i ragazzi della sua Brancaccio, non erano mancate negli anni. In occasione del 25esimo anniversario della sua morte eccolo in versione raddoppiata: uno a cura delle Poste italiane e uno di quelle vaticane

Silvia Buffa

La proposta viene direttamente dal Centro Padre Nostro e quest’anno trova finalmente accoglienza da parte del ministero dell’Economia, che dal 21 marzo di quest’anno, in occasione della giornata dedicata alla memoria delle vittime uccise da Cosa nostra, emetterà un francobollo dedicato a padre Pino Puglisi, a 25 anni dal suo omicidio. «Più volte avevamo sollecitato le Poste e il Ministero con questo tipo di richiesta - rivela Maurizio Artale, presidente del centro fondato dal beato -. Tutte le volte apprezzavano l’idea, ma dicevano che serviva un’occasione, un momento, una ricorrenza insomma». Quella, ad esempio, che si presenta proprio quest’anno.

Un’occasione che si impreziosisce ancora di più, grazie alla decisione delle Poste vaticane di emettere a loro volta un secondo e diverso francobollo, sempre dedicato a don Pino e che è possibile acquistare a partire da oggi. «Il 15 Settembre 2018 - anniversario della morte - davanti il sagrato della Cattedrale dalle ore 9.00 alle ore 19.00 ci saranno i banchetti delle rispettive Poste per l’annullo postale», aggiunge Artale. «È bello pensare che, alla fine, dopo un po’ di insistenza e di tentativi, siamo riusciti ad averne addirittura due diversi a ricordare quello che è stato padre Pino Puglisi e il suo martirio», conclude.

Una prima serie di bozzetti, realizzati dall’artista Raul Berzosa Fernandez per quello che sarà emesso dalle Poste italiane, raffigurano un Cristo risorto e benedicente e il valore sarà di 0,95 euro. La serie delle Poste vaticane, invece, realizzata dall’artista Marco Ventura, lo mostrerà in mezzo ai ragazzi di Brancaccio, proprio quelli per cui si è speso per tutta la sua vita. Sullo sfondo la sua chiesa, quella di San Gaetano, e in basso la dicitura commemorativa: «La sera del 15 settembre 1993 don Pino Puglisi è assassinato a Palermo dalla mafia». IL valore di questo francobollo sarà di un euro e avrà una tiratura massima di 360 serie complete.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×