Chiudi ✖
15

Genio di Palermo, si festeggia il primo anniversario
Orlando: «Da oggi giorno di festa e di riflessione»

Alessia Rotolo

Cronaca – A partire da quest'anno la città celebra il proprio genius loci, ricordando l'avvio della rivoluzione del 1848 che da allora è diventato simbolo del riscatto ed emblema di libertà. Dalle ore 18 alle ore 24 saranno illuminati con i colori della città il Genio di Piazza Rivoluzione e quello posto sul prospetto di Palazzo delle Aquile

Da quest'anno Palermo oltre alla Santuzza celebrerà anche il suo amato Genio. Oggi, 12 gennaio, è il primo anniversario che verrà ricordato ogni giorno grazie ad una delibera della giunta municipale, dedicata al Genio di Palermo, da sempre protettore laico e simbolo di ospitalità della nostra città. Proprio il 12 gennaio (giorno scelto per dare avvio ai moti rivoluzionari dal popolo perché ricorreva il compleanno del Re borbone Ferdinando II delle Due Sicilie), è il giorno in cui ricorre l’anniversario dell'avvio della rivoluzione del 1848, quando i rivoltosi ammantarono il Genio della piazza della Fieravecchia con la bandiera tricolore per protestare contro i Borboni. Il Genio divenne, così, simbolo del riscatto cittadino ed emblema di libertà.

Alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, si è dato avvio alla manifestazione Il Genio di Palermo: memoria, luoghi e volti. Un ciclo di eventi, inserito nell'ambito del cartellone di Palermo Capitale della Cultura 2018, che consterà di visite guidate, esibizioni teatrali, musicali e coreutiche, laboratori, spettacoli di pupi, mostre, passeggiate in bicicletta, schede informative, addobbi delle vetrine di botteghe del centro storico, installazioni, illuminazione artistica dei Geni, un contest fotografico e tanto altro a cura di enti, associazioni, istituzioni scolastiche e artisti, il tutto con il coinvolgimento di alcune delle otto circoscrizioni cittadine. «Il 12 gennaio da oggi - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - sarà un giorno di festa, ma anche un momento di riflessione sull'importanza dell'accoglienza, dell'integrazione e dello scambio culturale. La nostra città è da sempre un mosaico di etnie e culture, della quale si diventa cittadini abitandovi».

Durante la celebrazione è stato proiettato il filmato Viva Palermo!!!, realizzato dall'insegnante Brusca con gli alunni della scuola dell’infanzia comunale Galileo Galilei della III UDE, e vincitore della medaglia stellata al concorso Le scuole adottano i monumenti della nostra Italia, indetto dalla Fondazione Napoli Novantanove, in collaborazione con i Ministeri MIUR e MIBACT. All'insegnante il sindaco ha dato il riconoscimento come tessera preziosa del mosaico

«Grazie per questo bel video, all'insegnante e ai ragazzi che lo hanno realizzato che hanno colto il messaggio che il genius loci della città vuole esprimere - ha detto Orlando - Perché affinché il mosaico che è la nostra città sia sempre più bello e ricco di tessere, sebbene tutte diverse, occorre che tutte convivano in armonia dentro la cornice e questo si può realizzare solo con il rispetto degli altri sebbene diversi da noi». Dalle ore 18 alle ore 24 saranno illuminati con i colori della città il Genio di Piazza Rivoluzione e quello posto sul prospetto di Palazzo delle Aquile.