Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Arriva la videosorveglianza in via Maqueda bassa
Wi-fi, bagnini e caditoie: le ultime delibere di giunta

I provvedimenti dell'esecutivo Orlando: 30 telecamere nel tratto da corso Vittorio Emanuele alla Stazione Centrale, la banda larga nel percorso Unesco e alla Gam ma anche nei palazzi e nelle ville storiche, gli accordi quadro per le caditoie e l’edilizia storica, il rilancio del Mercato delle Pulci

Gaspare Ingargiola

Foto di: gaspare ingargiola

Foto di: gaspare ingargiola

Il wi-fi nei musei, nelle ville e nei palazzi comunali e la videosorveglianza in via Maqueda. Più bagnini alla piscina comunale. Gli accordi quadro per le caditoie e l’edilizia storica. Il rilancio del Mercato delle Pulci. Sono questi i temi delle ultime delibere di giunta affisse all’albo pretorio.

WI-FI E VIDEOSORVEGLIANZA. Tra i 66 interventi del Patto per Palermo c’è un fondo di 2,7 milioni per l’innovazione tecnologica, dal quale la giunta Orlando ha prelevato le risorse - circa 300mila euro - per il progetto Smart City Network Palermo Connessa, che serve a potenziare l’anello telematico e il wi-fi pubblico. L’anello telematico è una infrastruttura digitale: 33 chilometri di fibra ottica in banda larga che collegano il sistema Sispi dei vari uffici comunali lungo l’asse dalla Stazione Centrale a via Maqueda, via Libertà fino alla statua, gli uffici tecnici di via Ausonia e ritorno lungo tutta via Roma.

L’obiettivo è potenziare l’anello e sfruttarlo per portare il wi-fi nei monumenti del percorso arabo-normanno e in undici immobili comunali: la Gam, Villa Niscemi, Villa Trabia, l’Archivio Storico, Palazzo Gulì, la Biblioteca Comunale, Porta Felice, il Suap, il complesso ex Telecom e prossimo comando della Polizia Municipale in via Ugo La Malfa, il Museo Pitrè, l’assessorato alla Pubblica Istruzione. In aggiunta saranno installate 30 telecamere di videosorveglianza nel tratto di via Maqueda tra la Stazione Centrale e corso Vittorio Emanuele. L’hardware costerà 91mila euro, i servizi 149mila per un totale di 241mila euro più 59mila a disposizione dell’amministrazione.

MERCATO DELLE PULCI. La giunta ha siglato un protocollo d’intesa con l’associazione Amici di Corso Alberto Amedeo per rilanciare il Mercato delle Pulci e le sue botteghe dell’antiquariato, dell’artigianato e del restauro distribuite tra l’omonimo corso Alberto Amedeo e piazza Peranni. Per richiamare pubblico e clientela l’associazione organizzerà nei weekend  manifestazioni, esposizioni di restauratori e collezionisti, esibizioni di artisti di strada, degustazioni di prodotti tipici, mostre a tema. L’intesa sarà valida per un anno, da gennaio 2018 a gennaio 2019.

EDILIZIA STORICA E CADITOIE. Approvato il progetto definitivo dell’accordo quadro per i lavori di manutenzione e pronto intervento negli immobili di proprietà, dipendenza o pertinenza comunale di competenza del Settore Città Storica. I lavori sono finanziati quasi interamente con un mutuo di 2,1 milioni più 33mila euro del Comune. Via libera anche al progetto esecutivo del primo intervento nell'ambito dell’accordo quadro per la manutenzione straordinaria delle caditoie e dei manufatti per il deflusso delle acque meteoriche. Lavori che sono stati a suo tempo inseriti nel Piano triennale delle Opere Pubbliche con un fondo di un milione e mezzo. Per il 2017 lo stanziamento per le caditoie ammonta a 375mila euro, di cui 369mila tramite mutuo e 5.625 messi dall’amministrazione.

BAGNINI. Per garantire il servizio di assistenza bagnanti (obbligatorio per legge) in entrambe le vasche (coperta e scoperta) della piscina comunale Palazzo delle Aquile al momento ha solamente otto dipendenti, di cui solo uno a tempo pieno (36 ore settimanali), cinque part time (22 ore) e due Lsu (20 ore) che «non permettono di garantire il servizio come richiesto dalle normative vigenti», considerando che l’impianto è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21.30 e il sabato e la domenica dalle 9 alle 18. Anzi, «attualmente - si legge nella delibera - non si può nemmeno garantire il minimo servizio di due unità per turno per tutto l’orario di servizio». Grazie ad un protocollo d’intesa saranno le società sportive a fornire gli assistenti bagnini dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19.30 nella vasca coperta e dalle 19.30 alle 21.30 in entrambe le vasche. Il sabato il servizio sarà offerto dalle 8.30 alle 13. 

Critico il Movimento 5 Stelle. «Considerato che nelle premesse si fa riferimento a una disponibilità da parte delle società sportive di farsi carico gratuitamente del servizio di assistenza bagnanti dal 25 settembre 2017 al 31 maggio 2018 - scrivono i pentastellati su Facebook-, ci chiediamo quali soluzioni siano al vaglio dell'Amministrazione a partire da giugno 2018».

«Un altro nodo critico evidente - proseguono - riguarda inoltre la gestione ordinaria di un impianto sportivo aperto al pubblico, dove il responsabile dovrà chiedere la collaborazione di personale "prestato gratuitamente al servizio", che in realtà risponde alla propria società sportiva (in quanto da questa retribuito), non certo - presumibilmente - al personale comunale. Perché non sono state aumentate le ore dei bagnini part-time e precari del Comune? Come saranno regolati tali rapporti?».

«Chi si occuperà di controllare la corretta assegnazione delle corsie alle diverse società - concludono -, tenuto conto che sinora anche questo compito era affidato al personale comunale? Chi vigilerà su eventuali "ingressi extra", ad esempio negli spazi acqua non acquistati dalle società, tenuto conto che il servizio di biglietteria - in particolare dalle 19,30 alle 21,30 - non è coperto da personale comunale? A quale delle società presenti sarà imputabile la responsabilità di eventuali danni cagionati a parti della struttura? Le società si autogestiranno?».

FONDO DI RISERVA. Approvato il terzo prelievo dal fondo di riserva per pagare: la sorveglianza sanitaria dei dipendenti comunali per i rischi derivanti da esposizioni ad agenti chimici, fisici e biologici (80mila euro), il rimborso delle spese legali sostenute dagli amministratori assolti o prosciolti da procedimenti giudiziari (22.800 euro), i rimborsi alle imprese per somme non dovute (63mila euro), eventi sportivi (11.600 euro) e un fondo di riserva libero su richiesta dell’assessore al Bilancio Antonino Gentile (118mila euro). Varato infine il piano triennale anticorruzione 2018/2020, ultimo atto di Salvatore Currao, Segretario Generale Reggente prima della recente nomina di Giuseppe Vella

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×