Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Concussione, chiesto rinvio a giudizio per Totò Orlando
Denunciate alcune pressioni risalenti a giugno del 2015

Tutto parte dal vice segretario generale Serafino Di Peri e Dario Gristina, dell'ufficio Gestione amministrativa e contabile del Consiglio comunale, che avrebbero subito pressioni per scegliere come componente di una commissione Antonino Rera al posto di Nicolò Giuffrida. Il sindaco: «Chiarirà il proprio operato»

Redazione

Richiesta di rinvio a giudizio per Totò Orlando, attuale presidente del Consiglio comunale. L'accusa, da parte dei magistrati, è di tentata concussione, reato che secondo loro risalirebbe al giugno del 2015. La denuncia parte dal vice segretario generale Serafino Di Peri che, insieme a Dario Gristina, in servizio presso l'ufficio Gestione amministrativa e contabile del Consiglio comunale, avrebbe subito pressioni per scegliere come componente di una commissione Antonino Rera al posto di Nicolò Giuffrida

Orlando, fedelissimo dell'omonimo sindaco al fianco del quale si è schierato nel 2007, ha iniziato la sua carriera di politica a Corleone, suo paese d'origine, ricoprendo l'incarico di assessore nelle giunte progressiste insieme al sindaco Pippo Cipriani. Era il 1993, e da allora Orlando di strada ne ha fatta, ricoprendo anche il ruolo di consigliere comunale. Passato nel 2010 dalle fila del Pd a quelle di Italia dei Valori, viene rieletto a Palermo nel 2012 con 1.544 voti, assumendo la carica di presidente del Consiglio comunale. Ruolo per il quale è stato riconfermato lo scorso 7 agosto, con 28 voti su 40. 

Non si fa attendere il commento del primo cittadino sulla vicenda: «Nell'esprimere fiducia nel fatto che il presidente Salvatore Orlando chiarirà ai magistrati il proprio operato, confermo che l'amministrazione, come per tutte le vicende giudiziarie che hanno coinvolto amministratori, ex amministratori e dipendenti, seguirà l'andamento del procedimento e, ove ricorreranno i presupposti, si costituirà parte civile».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×