Chiudi ✖
15

Foto di: Luca Di Noto

Palermo, il presidente Giammarva sull’istanza di fallimento
«Siamo fiduciosi, i conti sono in ordine e la società solida»

Luca Di Noto

Sport – Il nuovo presidente del club di viale del Fante commenta la richiesta di fallimento presentata dalla Procura di Palermo: «La nostra capacità patrimoniale è superiore a gran parte delle squadre di serie A»

«Apprendiamo dagli Organi di Stampa che nella giornata di ieri la Procura di Palermo avrebbe presentato una richiesta di fallimento nei confronti dell’U.S. Città di Palermo SpA». Dopo Maurizio Zamparini, anche il presidente del Palermo, Giovanni Giammarva, ha commentato tramite una nota apparsa sul sito del club rosanero, l’istanza di fallimento depositata dal Tribunale di Palermo: «La richiesta – spiega Giammarva – sarebbe fondata sulle risultanze a cui è pervenuto il consulente della Procura nell'ambito delle indagini che coinvolgono la Società, di cui quest'ultima non ha ancora potuto prendere visione e per le quali non è stato ancora possibile procedere ad un confronto con gli inquirenti».

Il presidente predica anche calma nella diffusione di certe notizie e si dice disposto a un confronto: «A prescindere dall'evidente turbamento causato dalle notizie che in questo periodo si susseguono e che continuano ad incidere negativamente sulle pendenti trattative di cessione della Società, sull'imminente inizio della campagna trasferimenti e, non ultimo, sul potenziale rendimento della squadra, l’U.S. Città di Palermo ritiene che questa sia l'occasione per potere finalmente chiarire all'opinione pubblica la reale situazione patrimoniale e finanziaria della Società, rispondendo a tutte le contestazioni mosse dall'Autorità giudiziaria».

Lo stesso Giammarva, conti alla mano, spiega dunque la situazione finanziaria del Palermo: «Come già dichiarato, la contabilità della Società risulta essere in ordine, con un utile di esercizio al 30/06/2017 di € 4.000.000,00, con un bilancio soggetto alla verifica della Covisoc - organismo di vigilanza istituzionalmente deputato - e già certificato dalla società di revisione che non ha rilevato alcuna anomalia. Inoltre, è stato verificato che la solidità e la capacità patrimoniale dell’U.S. Città di Palermo risulta di gran lunga superiore alla maggior parte delle società sportive di Serie A». Infine, il presidente ribadisce la massima fiducia per quanto riguarda gli sviluppi delle indagini: «Tali circostanze unitamente all'affidamento che la Società nutre verso la Procura di Palermo, consente di guardare con fiducia i prossimi sviluppi».