Chiudi ✖
15

Comic convention, pronti per la terza edizione
Più spazi, più ospiti e (si spera) meno caldo

Massimo Gucciardo

Cultura e spettacoli – Per tutto il weekend la Fiera del Mediterraneo si popolerà di fan e curiosi di fumetti, anime, videogames e molto altro. Previsti spazi espositivi, show e incontri, con guest star come l’attrice Holly Marie Combs e il concerto di Cristina D’Avena

Che il meteo sia con voi. Parafrasando Star Wars (il riferimento è al caldo dell’anno scorso), questo è uno degli auspici dei tanti appassionati di cultura pop che da domani e fino a domenica sera affolleranno i padiglioni della Fiera del Mediterraneo in occasione della terza edizione del Palermo Comic Convention. Infatti la kermesse - raduno imperdibile nella Sicilia occidentale per amanti di fumetti, manga, anime, cosplay, serie tv, videogame e tutto ciò che ruota nella galassia del divertimento che una volta sarebbe stato definito nerd - è ormai ai nastri di partenza con alcune novità.

Anzitutto aumenta la superficie visitabile. Oltre al canonico padiglione 20 - il cuore pulsante dell’evento dove si trovano gli stand di espositori, case editrici e le conferenze tematiche - ritorna il padiglione 4, sede degli incontri dei fan con gli ospiti più illustri del comicon palermitano (l’anno scorso era Lucy Lawless, ora tocca all’attrice delle serie Streghe e Pretty little liars Holly Marie Combs). Inoltre si aggiunge il padiglione 20\A, che quest’anno sarà il set di mostre fotografiche e scenografiche poliedriche, dalle ambientazioni horror alla saga di Harry Potter. In più ci sono sempre le aree esterne, con la zona food, quella gaming e il palco.

E proprio quest’ultimo spazio all’aperto sarà uno degli snodi più importanti, dato che oltre al cosplay contest (uno degli avvenimenti più seguiti nelle passate edizioni) si svolgeranno qui l’atteso concerto di Cristina D’Avena (venerdì 22, ore 21), il Disney Tribute Show (sabato 23, ore 21) e il Parimpampum Japan Project (domenica 24, ore 21). Ma ovviamente ci sarà molto altro da visitare (qui il calendario completo) e moltissimi ospiti da incontrare. Tra questi star del web, autori e illustratori, come il pilastro del fumetto italiano Giancarlo Alessandrini o il dissacrante artista spagnolo Luis Quiles, passando per Alonso Rojas e il suo webcomic gotico-umoristico, il disegnatore Daw (autore della locandina di quest’anno), l’adattatore di serie storiche Gualtiero Cannarsi, fino ai cosplayers professionisti come Nikita Cosplay e Alessandra Raven. E ancora tornei di videogame per tutti i gusti (da Crash Bandicoot a Tekken e Fifa), gare di carte come Magic, e le lezioni di vari youtuber. In pratica è come se la manifestazione fosse un enorme negozio di dolciumi per ragazzi dai 5 ai 99 anni.

Inoltre quest’anno debutterà un’area Junior con attività per i visitatori più giovani: «Abbiamo varato – spiegano gli organizzatori – un Progetto scuola, che coinvolgerà studenti dalle elementari alle superiori, con le scolaresche che venerdì e sabato mattina potranno visitare la kermesse a prezzo ridotto, seguendo degli accompagnatori in percorsi diversificati per età. Inoltre per i più piccoli (5-10 anni) è previsto un progetto ludico-culturale al fine di far conoscere loro le basi del fumetto e dell’illustrazione. E per tutto il weekend sarà a disposizione un’area dedicata ai bambini dove potranno sperimentare tecniche di disegno e di colorazione, oltre a usufruire di alcuni giochi».

Si spera sempre nella clemenza del tempo. Proprio a causa del clima torrido che ha condizionato la scorsa edizione (il padiglione 20 era un forno di lamiera nonostante i raffreddatori a liquido), gli organizzatori hanno spostato le date in avanti di una ventina di giorni, confidando nella maggior mitezza dell’autunno entrante. «Inoltre – spiegano i responsabili dell’evento – è stato posato un condotto di ventilazione lungo i corridoi del padiglione principale che raffredderà l’aria e ne consentirà il ricircolo».

Altra criticità dell'edizione 2016 erano state le code lunghissime del primo giorno per il ritiro biglietti (la terza era stata l’esagerato numero di cosplayers di Harley Quinn), quindi questa volta alcuni botteghini apriranno prima per consentire il ritiro dei ticket a chi li ha acquistati online (la prevendita su internet si è chiusa ieri sera e secondo le stime dell’organizzazione c’è un probabile incremento delle vendite) e il numero degli sportelli è stato aumentato. I cancelli della Fiera (si tratta di quelli lato via Imperatore Federico) apriranno tutti e tre i giorni alle 10, e i biglietti costano 10 euro al giorno (i bambini fino a 9 anni pagano la metà).