Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Speciale Elezioni 2018 - Ballottaggio

Edizione Palermo

Nutri Mare, le lavoratrici in assemblea
Non riassunte dopo cambio societario

La nuova azienda che ha rilevato le attività, NutrItalia, ha avviato in questi giorni la nuova produzione convocando altri lavoratori. Le operaie licenziate sono rimaste in stand by, in attesa di una risposta

Redazione

Ancora nessuna notizia sul loro futuro occupazionale alle lavoratrici della Nutri Mare l'azienda che opera a Trappeto, in provincia di Palermo. La protesta delle dieci operaie licenziate dall'azienda di produzione di sgombro e tonno in scatola continua: oggi pomeriggio si sono riunite in assemblea. 

L'impresa ha ripreso il 3 settembre la produzione, dopo un'interruzione a luglio e agosto, sotto le insegne di una nuova società. La Cgil chiede il risanamento del debito nei confronti delle lavoratrici, che vantano diverse mensilità arretrate, e l'assunzione delle dieci operaie nella nuova azienda, la NutrItalia, alle stesse condizioni contrattuali che avevano nella precedente società, ovvero contratto nazionale della piccola e media industria con rapporto a tempo indeterminato a intermittenza. Ieri al Comune si è riunito il tavolo di discussione chiesto dalla Flai Cgil Palermo al sindaco di Trappeto a tutela della forza di lavoro: l'azienda non si è però presentata all'incontro. La NutrItalia ha avviato in questi giorni la nuova produzione convocando altri lavoratori. Le operaie licenziate della Nutri Mare sono rimaste in stand by, in attesa di una risposta: alla base dell'accordo, mai siglato, per il ricollocamento dell'impresa, era stata inserita la necessità di dare precedenza alle lavoratrici esistenti. Poi è intervenuto il cambio societario e le lavoratrici sono state lasciate fuori. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×