Chiudi ✖
15

Da Licata a Palermo, in manette per spaccio
I carabinieri di Cefalù arrestano due giovani

Redazione

Cronaca – Sono stati i carabinieri della compagnia di Cefalù ad arrestare gli uomini di 37 e 28 anni, entrambi di Licata, in provincia di Agrigento. La sostanza stupefacente è stata rinvenuta nella loro auto

Due arresti per droga in provincia di Palermo. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Cefalù ad arrestare Salvatore Bonsignore e Salvatore Famà,  di 37 e 28 anni, entrambi di Licata, in provincia di Agrigento. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Poco prima delle 13 i militari si trovavano sull’autostrada Palermo-Catania in direzione di Catania quando hanno notato una Renault Clio di colore argento a bordo della quale viaggiavano due giovani. Dopo dei controlli sulla targa del mezzo hanno deciso di seguirla. 

Giunti al bivio di Scillato i carabinieri hanno fermato l’auto per effettuare alcune verifiche. La perquisizione ha permesso di rinvenire due involucri di plastica, nascosti sotto la moquette del sedile anteriore lato passeggero, contenenti dieci grammi di eroina, così come confermato dal drug-test. I due sottoposti al giudizio con il rito direttissimo dopo la convalida dell’arresto sono stati sottoposti all’obbligo di firma.