Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Cantiere Bolognetta, il 22 settembre sit in di protesta
«Subito un incontro per scongiurare i licenziamenti»

Ad annunciarlo i sindacati che in assenza di risposte da azienda e Anas intendono occupare la strada e bloccare la circolazione. Un gesto dettato dai timori per il futuro dei lavoratori, in stato di agitazione dopo che ad agosto l’azienda ha annunciato l’apertura di una procedura di licenziamento collettivo

Antonio Mercurio

Una nuova protesta per scongiurare il licenziamento dei lavoratori impegnati sulla Palermo-Agrigento e fare «emergere la verità sul futuro del cantiere». Ad annunciarlo i sindacati che il 22 settembre, in assenza di risposte da parte dell’azienda che sta eseguendo i lavori - la Bolognetta scpa - e di Anas, la stazione appaltante, intendono occupare la strada e bloccare la circolazione. Un gesto dettato dai timori per il futuro dei 61 lavoratori, in stato di agitazione dopo che ad agosto l’azienda ha annunciato l’apertura di procedura di licenziamento collettivo.

Uno stop che l’azienda ha giustificato per via del mancato superamento di un confronto tecnico-amministrativo con Anas il merito a una perizia di variante. Ma è proprio questo il punto più controverso della vicenda come hanno più volte sottolineato le organizzazioni dei lavoratori che ora chiedono un nuovo incontro: «Durante l’ultimo incontro con l’azienda - affermano Francesco Piastra Fillea-Cgil, Paolo D’Anca Filca-Cisl e Ignazio Baudo Feneal-Uil -, l’apertura di procedura dei licenziamenti collettivi è stata motivata con il raggiungimento del 60 per cento delle opere da realizzare e, allo stato attuale, questa forza lavoro risulterebbe eccessiva. Tuttavia, nell’ultimo tavolo di confronto in assessorato, l’Anas auspicava un aumento della produzione e scongiurava qualsiasi fermo di cantiere». Per i sindacati, quindi, ci sarebbe una incongruenza tra le dichiarazioni dell’azienda e quelle della stazione appaltante che andrebbe chiarita al più presto.

Un dialogo che nel tempo, tuttavia, si è fatto più teso al punto che il tavolo di confronto ipotizzato a fine agosto tra i soggetti coinvolti non si è ancora celebrato. «Da qui nasce la nostra difficoltà ad accettare questi licenziamenti» proseguono i rappresentanti dei lavoratori per i quali c’è anche la preoccupazione che quest'opera rimanga un’incompiuta: «C’è il rischio che rimanga monca. Noi ci andremo giù pesanti e, se non dovessero arrivare risposte, il 22 mattina bloccheremo la strada e chiederemo anche l’adesione dei sindaci e del territorio perché il ritardo nel completamento dei lavori sta creando disagi anche a tutte le aree interessate dagli interventi. Chiediamo un tavolo di confronto - concludono - perché vogliamo conoscere la verità».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×