Chiudi ✖
15

Foto di: Gabriele Ruggieri

Comune, tempi stretti per la votazione del bilancio
«Calendario fittissimo, rispetteremo le scadenze»

Gabriele Ruggieri

Politica – Il primo sigillo è arrivato stamattina, con l'approvazione del regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie. Il 7 settembre il Consiglio si cimenterà con il rendiconto di gestione, poi via agli atti propedeutici e quindi al previsionale

Le scadenze incombono e la commissione Bilancio va avanti veloce. Il primo sigillo è arrivato stamattina, con l'approvazione del regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie. Un atto necessario in vista degli scogli più impervi, su tutti rendiconto e bilancio di previsione. «La commissione da me presieduta, dopo un'analisi attenta dell'atto e delle fonti normative - dice la presidente della prima commissione Barbara Evola - ha espresso unanimemente parere favorevole. Tale provvedimento rappresenta una doppia opportunità: per il Comune di recuperare somme cospicue e per i contribuenti di sanare il contenzioso con alcune agevolazioni previste dalla legge». 

Intanto la Regione ha nominato Antonio Garofalo come commissario per vegliare proprio sull'approvazione dei bilanci del Comune, un atto dovuto visto il protrarsi dei tempi dovuto alle elezioni amministrative. A lui il compito di sostituirsi al Consiglio in caso di rallentamenti della macchina amministrativa. Intoppi però che non dovrebbero verificarsi visto che la prima commissione ha già calendarizzato in rapidissima serie gli appuntamenti chiave e il presidente Totò Orlando ha convocato con urgenza il 7 settembre una seduta del Consiglio comunale che dovrà discutere del rendiconto della gestione. «Aspettiamo che il sindaco venga a esporre in aula le sue linee programmatiche e poi potremo votare - spiega Andrea Mineo, componente della commissione Bilancio e consigliere tra i banchi di Forza Italia - Abbiamo già finito di leggere l'atto e probabilmente entro lunedì la Commissione darà il suo parere». Una volta archiviato il rendiconto sarà il turno di atti come il Piano triennale delle opere pubbliche e il piano delle alienazioni, propedeutici al bilancio di previsione.

«Oggi - prosegue Mineo - ha visto la luce un regolamento che aveva già avuto parere favorevole dalla commissione Bilancio. Siamo già pronti fin da domani mattina per l'esame delle delibere al fine di potere rendere parere quanto prima e mandare in aula importanti provvedimenti». Provvedimenti che annoverano, oltre a quanto già detto, anche diversi debiti fuori bilancio. E per tutto settembre la commissione sarà impegnata praticamente ogni giorno. «Si è pensato di convocare il Consiglio di pomeriggio durante il mese - prosegue il consigliere - in modo che le commissioni Bilancio e Urbanistica abbiano l'opportunità al mattino di incontrare aziende, uffici, giunta ed esaminare la grande mole di atti che verranno prodotti. Il calendario è fitto - conclude - ma noi siamo già al lavoro e penso che per fine settembre potremo avere tutto pronto».