Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ponte Pitrè, spuntano nuovi cartelli di protesta
È la denuncia sociale del «cittadino Marchese» 

Le tabelle apparse sul cavalcavia indicano i problemi di un vicino sottopasso e dei cimiteri comunali. L’autore è una vecchia conoscenza dei palermitani, avendo affisso per anni cartelli che ricordano le varie inaugurazioni di tratti di viale Regione siciliana

Massimo Gucciardo

Nonostante si parli sempre di era del web e di digitalizzazione di ogni aspetto della nostra vita, c’è ancora qualcuno che preferisce legno, pennarello e fil di ferro a bit, etere e social network, anche nel campo della denuncia sociale. Il riferimento è ad alcuni cartelli apparsi sul ponte di viale Regione siciliana all’altezza di via Giuseppe Pitrè.

Gli argomenti trattati sono due: uno strettamente legato al quartiere, ovvero la situazione del vicino sottopasso Tasca Lanza, definito «sporco, senza luce e col semaforo guasto»; l’altro invece è una riflessione più generale sulla carenza di posti nei cimiteri comunali, con l’ironico invito - per chi volesse - a trasferirsi a Palermo visto il divieto di morire.

A differenza del Pasquino di via Dante, più volte espressosi sui muri cittadini contro l’ex ed l’attuale sindaco su temi quali la Ztl, l’autore dei cartelli ha delle caratteristiche differenti: anzitutto non è anonimo (si firma sempre cittadino F. P. Marchese) e le riflessioni attaccano solo in maniera indiretta la governance locale, senza nominarla espressamente.

Un personaggio e una modalità di azione che non sono nuove per i palermitani, dato che il soggetto in questione da più di vent’anni appone cartelli lungo il principale asse viario cittadino, anche se fino ad ora si era sempre limitato a sottolineare le date fondamentali per il miglioramento della viabilità e della infrastruttura (l’apertura di ponti e svincoli, l’inaugurazione del tram). Evidentemente il ruolo di custode della memoria trasportistica palermitana non gli basta più, e chissà che la sua nuova campagna informativa e di denuncia non riesca dove altri mezzi di comunicazione hanno fallito.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×