Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Nutri Mare, la proprietà ha ritirato 10 licenziamenti
«Lunedì tavolo per piano rientro mensilità arretrate»

La notizia è arrivata  margine del vertice tra azienda e sindacati. Le lavoratrici attendono la settimana prossima per conoscere i dettagli sul loro futuro occupazionale. La settimana prossima potrebbe essere varato il nuovo progetto di rilancio industriale. Fazzese: «Cauto ottimismo»

Manlio Melluso

«L'azienda ha ritirato le procedure di licenziamento e annunciato la ripresa delle attività, adesso c'è cauto ottimismo. Si è aperto un tavolo di confronto tra proprietà e organizzazioni sindacali, attendiamo gli sviluppi della vicenda». Così Dario Fazzese, segretario generale Flai Cgil Palermo, a margine dell'incontro con i rappresentanti della Nutri Mare, azienda di Trappeto, nel Palermitano, specializzata nella lavorazione delle conserve del tonno e dello sgombro, che nei giorni scorsi aveva annunciato il licenziamento delle dieci dipendenti a causa della contrazione del volume d'affari. Oggi è arrivata la comunicazione della marcia indietro, dopo che già ieri era stata inviata una lettera dalla proprietà che faceva ben sperare sugli esiti del vertice.    

Adesso le lavoratrici attendono la settimana prossima per conoscere i dettagli sul loro futuro occupazionale. In ballo c'è anche la vicenda relativa alle mensilità non pagate. Lunedì ci sarà un primo incontro per valutare, appunto, il piano di rientro dei crediti che le dieci lavoratrici hanno con l'azienda. Alcune non percepiscono stipendio da sei o sette mesi. Sempre la settimana prossima l'azienda dovrebbe valutare come predisporre il piano di rilancio aziendale

Il sindacato attende di potere fare delle valutazioni:  «Adesso riparte il tavolo di discussione sul futuro dell'azienda - dice Fazzese - Nelle prossime settimane ci saranno degli step in cui valuteremo l'avanzamento delle trattative per il rilancio delle produzioni. C'è già un impegno a risentirci lunedì per il pagamento dei salari e per una verifica delle intenzioni dell'azienda - conclude - dopo che il precedente accordo di rientro del debito non è stato rispettato».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×