Blitz di Forza Nuova alla sede del Pd regionale
Cartello sul portone: «Venduti a nemici patria»

Redazione

Cronaca – A scoprirlo stamane i dipendenti della sede regionale del partito come rivela il responsabile regionale del Pd in Sicilia Antonio Rubino: sull’accaduto sta indagando la Digos. «Questi segnali non devono essere sottovalutati»

Un cartello con il logo di Forza Nuova è stato trovato questa mattina sul portone d’ingresso della sede regionale del Partito Democratico, in via Bentivegna a Palermo. Sul manifesto - del tutto simile a quelli utilizzati per la compravendita di immobili - si legge: «Venduti a Soros, De Benedetti e ad ogni nemico della Patria. #traditori». sull’accaduto sta indagando Digos. 

Quello palermitano, tuttavia non è un caso isolato: nei giorni scorsi altri cartelli identici sono stati affissi dai militanti di Fn in altre sedi del Pd sparse nel Paese. A scoprire il cartello i dipendenti della sede regionale del partito, come rivela il responsabile regionale del Pd in Sicilia Antonio Rubino che ha denunciato l'episodio su Facebook«Non è la prima volta che accadono fatti del genere, soprattutto quando nel Paese si verificano tensioni su temi delicati».

Per Rubino si tratterebbe di una «provocazione» che segnala un clima «sempre più pesante attorno al nostro partito, su certi temi del dibattito politico e che consideriamo anche come conseguenza dei continui attacchi e tentativi di delegittimazione che subiamo. Questi segnali - conclude - non devono essere sottovalutati».