Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Tecnis, Bellanova chiede un vertice in Prefettura
Sindacati: «Curiosi di vedere quale sarà il finale»

L'annuncio è arrivato a margine dell'incontro che si è svolto al Polo meccanotronica di Brancaccio fra il viceministro del Mise e Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil. Ombre sul commissariamento: «Immaginavamo un'ancora di salvezza, ma se risposte si traducono in silenzio restiamo molto preoccupati»

Manlio Melluso

Foto di: Marco Di Mauro

Foto di: Marco Di Mauro

«La richiesta del viceministro dell'Economia Teresa Bellanova di un vertice in Prefettura è sicuramente una notizia positiva. La reputiamo una buona iniziativa, siamo curiosi di vedere quale sarà il finale». Sono queste le parole che utilizza Paolo D'Anca della Filca Cisl per commentare l'istanza pervenuta al Prefetto Antonella De Miro da parte dell'esponente del governo nazionale per sbloccare la situazione del cantiere della Tecnis per la realizzazione dell'anello ferroviario o, quantomeno, per conoscere quale sarà il futuro dell'opera. La comunicazione ai sindacati è arrivata al termine della riunione che si è svolta ieri nei locali del Polo meccanotronica di Brancaccio a Palermo, fra il viceministro allo Sviluppo economico, Teresa Bellanova e i rappresentanti delle sigle sindacali Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil.

Le reazioni da parte dei rappresentanti dei lavori non sono tardate ad arrivare: «Abbiamo ribadito al viceministro il clima di incertezza sul futuro dell'anello ferroviario - hanno scritto in una nota congiunta Ignazio Baudo della Feneal Uil e lo stessso D'Anca - dato che i contratti degli operai sono scaduti e non sono stati rinnovati». A quanto riferiscono, dunque, i sindacati, l'esponente del governo Gentiloni si è impegnata a seguire la vertenza dell'anello ferroviario anche a livello nazionale sollecitando il confronto fra le parti. «Chiederemo all'amministratore straordinario di Tecnis, Saverio Ruperto - affermano Baudo e D'Anca - di fare chiarezza sul completamento di un'infrastruttura strategica per la città, anche in relazioni ai lavoratori coinvolti nella sua realizzazione, inclusi quelli a cui è scaduto il contratto».

Nello specifico, spiega D'Anca, «le richieste sono quelle che facciamo da mesi, in primis la garanzia che vengano riassorbiti i lavoratori con il contratto scaduto, che sono 12. Per noi si tratta anche di realizzare un'opera fondamentale per la città». Poi un commento sul commissariamento, che era stato sollecitato dagli stessi sindacati ma che ad oggi non ha portato all'accelerazione sperata dalle organizzazioni sindacali per la risoluzione della vertenza e lo sblocco dei lavori: «Per quel che riguarda il commissariamento - dice D'Anca - lo avevamo immaginato un'ancora di salvezza, ma se le risposte sono il silenzio restiamo molto preoccupati. Noi ci abbiamo provato per un bel po' di tempo a sollecitare la costituzione di un tavolo, ma fino ad ora non abbiamo avuto molti riscontri. Se con questa iniziativa che è stata intrapresa dal viceministro Bellanova si potrà finalmente riuscire a costituirlo - conclude -, lo saluteremo come un buon risultato».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×