Chiudi ✖
15

Premio La Cavera, Spinnato è marchio storico
«Rappresenta dal 1860 il food made in Sicily»

Antonella Lombardi

Economia – Consegnati dal numero uno degli industriali italiani, Vincenzo Boccia, i riconoscimenti intitolati al primo presidente di Confindustria Sicilia. Insignita anche la Omer spa di Carini, che si occupa di componentistica ferroviaria, "per aver saputo coniugare ricerca e innovazione"

«Mimì La Cavera aveva una visione del lavoro inteso in senso strutturale e non assistito che prevedeva una coerenza tra regole e comportamenti. La sua eredità è stata quella di riportare la questione industriale al centro del Paese, a partire dal Mezzogiorno e dalla Sicilia». Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha commentato l'eredità del primo presidente degli industriali siciliani, protagonista della storia politica ed economica dell'Isola e al quale è intitolato il premio giunto alla seconda edizione e consegnato oggi a Palermo. «Mi sembra un segnale importantissimo e attualissimo ancor oggi», ha aggiunto Boccia. Tra le aziende premiate, due palermitane come Spinnato, ditta impegnata nel settore della gastronomia che ha ricevuto il riconoscimento per il marchio storico "Per aver rappresentato dal 1860 a oggi i prodotti del food Made in Sicily". Inoltre, il caffè Spinnato da tre anni è premiato con i Tre chicchi e le tre Tazzine nella guida Bar d'Italia del Gambero Rosso. Altra azienda del Palermitana premiata è la Omer officine meccaniche Russello spa di Carini, "per aver saputo coniugare ricerca e innovazione". L'azienda realizza gli arredi interni e la componentistica dei mezzi di trasporto ferroviario. Main sponsor dell'edizione 2017 del premio "Mimì La Cavera" è Eni.

Per la sezione 'Competitività', poi, è stata premiata l'azienda Sicily Food di Aragona, nell'Agrigentino, con 70 dipendenti, 24 milioni di fatturato, una produzione che varia dai gelati per la grande distribuzione alla lavorazione di pesce affumicato e vendite in oltre 30 Paesi.

Il premio start-up è andato alla Coesin srl di Castellammare del Golfo, che ha brevettato un sistema innovativo di attivazione e controllo integrato per l'automazione industriale. Due menzioni speciali sono andate, poi, all'azienda di Modica, Avimecc spa, che nell'agosto scorso ha subito un incendio doloso, "Per il senso di responsabilità con cui il management della società ha affrontato lo stato di emergenza dopo l'incendio dello stabilimento produttivo". Tra i presenti alla consegna dei premi, oltre al presidente Boccia, anche Giuseppe Catanzaro, presidente Sicindustria, Alessandro Albanese, presidente di Confindustria Palermo, Antonello Montante, l'assessore regionale all'Agricoltura, Antonello Cracolici e il rettore Fabrizio Micari.